calzone fritto pugliese- LA Terra di Puglia

Il calzone leccese è una squisitezza davvero impareggiabile. Noto altrove con il nome di panzerotto, è una mezzaluna di pasta di pane fritta, farcita con mozzarella e pomodoro. Un cibo da strada con la C maiuscola, perfetto per rallegrare il palato in qualunque momento della giornata. Se vi trovate in vacanza in Puglia, non potete davvero esimervi dall’assaggiarlo. 

Calzone o panzerotto? Bari o Lecce?

Come detto, il calzone leccese è noto in altre zone come panzerotto. In particolare a Bari. Qui, oltre ad essere farcito con mozzarella e pomodoro, vi capiterà di trovarvi anche capperi ed origano. Inoltre, l’involucro di pasta a bari è particolarmente sottile, mentre nel leccese lo troverete leggermente più spesso.

Storia del calzone fritto: la sua origine è tutta barese

Quanto alla storia del calzone, dovete sapere che anche se quello leccese è molto famoso, la sua origine sembra essere proprio barese. I baresi sono specialisti nei mangiari di strada, non a caso se vi trovate a Bari vecchia a passeggio avrete modo di pranzare o cenare a basso costo assaggiando proprio diverse tipologie di cibi da strada, incluse le sgagliozze e le popizze. Quanto alla “data” di nascita del calzone, a quanto pare questa bontà affonda le sue origini nel 1500.

Trucchi per preparare un ottimo calzone leccese

Se decidete di cimentarvi nella preparazione del calzone leccese, dovrete tenere a mente qualche trucchetto che vi consentirà di non sbagliare e non combinare qualche piccolo pasticcio. Ecco i consigli:

  • fate cuocere un pò il sugo, che non dev’essere troppo acquoso
  • analogamente, fate scolare la mozzarella e poi posatela su carta assorbente
  • abbiate cura di sigillare bene il calzone prima di friggerlo. Bagnate leggermente i bordi e premete con una forchetta
  • attenzione alla temperatura dell’olio: fate in modo che sia ben caldo!

Varianti del calzone leccese

Il calzone leccese si trova quasi ovunque, nei bar e nelle rosticcerie, in tutta la provincia di Lecce e nel Salento. Tra le varianti segnaliamo quella al forno anzichè fritta. Il calzone leccese al forno spesso contiene al suo interno anche qualche ingrediente diverso. Potreste trovarlo, infatti, con l’aggiunta di prosciutto cotto. Specie per quanto riguarda il calzone leccese fritto, vi consigliamo di gustarlo ancora fritto in quanto la mozzarella sarà ancora bella filante: l’unico inconveniente è il rischio di “ustionarvi” la bocca, pertanto vi conviene fare un pò di attenzione!