puglia divieto di fumo in spiaggia - Laterradipuglia.it

I più modaioli sapranno che sulle spiagge della cosmopolita Barcellona a partire da luglio 2022 sarà vietato fumare. E a quanto pare anche la regione Puglia ha deciso di seguire l’esempio virtuoso dei “colleghi” catalani. Il divieto di fumo in spiaggia sarà tuttavia attivo a partire dal 2023. I fumatori hanno dunque un anno per abituarsi a rinunciare al piacere della sigaretta in spiaggia. D’altronde, se in tanti anni non hanno imparato a gettare i mozziconi in un posacenere o in un cestino, tramutando di fatto lidi e ancor più spiagge libere nei loro posacenere personali, ora le istituzioni optano per il pugno duro.

Divieto di fumo in spiaggia: cosa succederà durante l’estate 2022

Durante la stagione 2022 la Regione Puglia darà il via ad un “progetto pilota” pensato per coinvolgere anche le associazioni di settore. Nell’anno in cui gli stabilimenti balneari riapriranno sotto il segno del ritorno alla cosiddetta “normalità”, ovvero al netto di tutte le restrizioni anti Covid che hanno caratterizzato le passate stagioni, la Puglia si prepara ad essere la prima regione d’Italia “smoke free”.

L’obiettivo di questo passaggio è di natura ambientale, civile, educativa per il cittadino. E ad affiancare questa campagna, troveremo anche un impegno maggiore sul fronte dell’accessibilità delle spiagge libere per chi è affetto da disabilità.

LEGGI ANCHE  La Puglia e i riti della Settimana Santa

Il divieto di fumo eserciterà un’influenza sul turismo in Puglia? Gli italiani continueranno a fare le vacanze in Puglia?

La Regione Puglia offre al cittadino e al turista oltre 800 km di costa, tra spiagge attrezzate e libere e scogli. La vocazione turistica della regione è sempre stata sotto gli occhi di tutti, generando, tra alti e bassi, introiti davvero da capogiro. Ma qualcosa sta per cambiare. Il 2022 sarà l’anno della sensibilizzazione e della sperimentazione con l’obiettivo di imporre il divieto di fumo in spiaggia. L'”esperimento” spagnolo ha dato buoni risultati. Rimane da chiedersi se la mentalità del frequentatore delle spiagge barcellonesi sia uguale a quella del frequentatore delle spiagge pugliesi. E se quest’ultimo sarà disposto a rinunciare al piacere di una bella boccata di nicotina in riva al mare in nome delle tanto agognate vacanze in Puglia.


Leave a Reply

Your email address will not be published.