spiagge con scogli nel Salento - La Terra di Puglia

Le spiagge con scogli in Salento non mancano e trovano ampio riscontro tra i “puristi” del mare più selvaggio ed incontaminato. Andare al mare in prossimità di coste con scogli dona un senso di pace unico nel suo genere, consente di recuperare un rapporto autentico con madre natura, di respirare aria buona e di immergersi in acque pulite, fresche e frizzanti come non mai. Naturalmente esistono diverse tipologie di spiagge con scogli: dalle alte falesie che accolgono ai loro piedi basse scogliere con comodi accessi al mare, a paesaggi scogliosi che degradano verso il mare in modo naturale. A voi l’elenco delle opportunità.

Spiagge con scogli nel Salento: belle con qualunque vento

Le spiagge con scogli del Salento sono tutte incantevoli. Avrete sicuramente sentito parlare del famoso vento del Salento e del fatto che – a seconda del tipo di vento che soffia – si consiglia di spostarsi sul versante Adriatico oppure Jonico. Ebbene, le spiagge con scogli salentine spesso sono abbracciate da scogliere e falesie, dunque possono avere il vantaggio di essere ben riparate dal vento. Un vantaggio non da poco, perchè anche quando altrove il mare è mosso, qui rimane calmo e placido. Ovviamente questa osservazione non vale per tutte le località che citiamo di seguito, ma vi daremo indicazioni più precise di volta in volta.

Il consiglio: come andare al mare agli scogli

Attenzione però: in ogni caso, il consiglio che vi diamo è quello di munirvi di scarpette di gomma. Se l’immersione in acqua non è immediata ma bisogna percorrere un piccolo tratto di fondale, può capitare che si trovino pietroline o sassi, oppure fondali ricoperti di muschio scivoloso. Le scarpette rendono l’ingresso in acqua più agevole!

Scogliera di Porto Selvaggio

La spiaggia di Porto Selvaggio si trova all’interno del Parco Naturale che porta il medesimo nome. Il mare qui è uno spettacolo e siamo in uno tra i luoghi più incontaminati del Salento. A due passi dalla spiaggia di Porto Selvaggio si trova anche la Grotta del Cavallo, oltre alla famosissima Baia di Uluzzo, anch’essa dal valore archeologico e storico inestimabile. La spiaggia di Porto Selvaggio è una spiaggia composta da pietre e scogli. L’accesso in acqua non è complicato, non è necessario tuffarsi. L’acqua però è quasi subito profonda, e piuttosto fredda, per via di alcune sorgenti d’acqua dolce presenti proprio nei paraggi. In generale, la scogliera è bassa e non faticherete a trovare anche un appoggio per l’asciugamano.

Con che vento: quando soffia vento di Levante, qui il mare è calmissimo

Faraglioni di Sant’Andrea

spiagge con scogli salento - La Terra di Puglia
Torre Sant’Andrea (Otranto)

Spostiamoci sul versante adriatico e rechiamoci ai faraglioni di Sant’Andrea. Qui, le scogliere sono alte, candide e imponenti. Spettacolari. L’alba qui è un incanto, poiché ci troviamo ad est. In generale avrete sentito dire che se soffia vento di tramontana è meglio evitare la costa adriatica. Ebbene, la conformazione di questa piccola baia ne fa un luogo riparato anche in caso di vento da nord. L’accesso in acqua non è difficile. Ci sono diverse scalette create più o meno naturalmente dall’erosione di acqua e vento, e ampi spazi rocciosi dove appoggiarsi comodamente.

Con che vento: nonostante sia sull’Adriatico, ok anche se soffia vento di Tramontana
LEGGI ANCHE  Coste rocciose della puglia

Santa Cesarea Terme

santa cesarea terme - Laterradipuglia.it

A Santa Cesarea Terme non c’è ombra di spiaggia pur tuttavia non mancano i lidi attrezzati a picco sul mare. Si tratta di un buon compromesso per chi cerca gli scogli nel Salento ma vuole comunque un minimo di comodità. E’ pur sempre necessario avere le scarpette sottomano e saper nuotare.

Con che vento: mare calmo in caso di Libeccio e di Ponente

Spiagge con Scogli nel Salento: Marina di Leuca, San Gregorio, il Ciolo

ponte del ciolo - La Terra di Puglia

La costa presso Santa Maria di Leuca è quasi interamente rocciosa. I costoni che madre natura e gli agenti atmosferici hanno plasmato nel tempo rappresentano comodi accessi al mare. C’è una piccola spiaggetta con mare degradante e fondale pietroso. C’è anche un lido attrezzato, sugli scogli. Da Leuca fino alla località San Gregorio la costa si fa sempre più rocciosa e gli scogli sempre più alti. Chi ama i tuffi troverà pane per i suoi denti. In questa zona anche i fondali sono più profondi. Anche dalla parte opposta, da Leuca tornando verso nord verso l’Adriatico, vi sono importanti falesie a picco sul mare. La più famosa prende il nome di Ciolo. Scendendo giù tramite la scaletta di roccia situata sotto il piccolo ponte che unisce le due estremità della scogliera, troverete un piccolo spazio dove appoggiarvi e dal quale entrare in acqua in tutta comodità. I più temerari si tuffano dall’alto, ma non è particolarmente sicuro.

Con che vento: al Ciolo con Libeccio e Ponente, a Leuca con Tramontana, fino a San Gregorio con Grecale

Punta Ristola: tra gli scogli nel Salento, i più selvaggi sono qui

grotte di leuca - Laterradipuglia.it

Rimaniamo nei paraggi di Santa Maria di Leuca e menzioniamo Punta Ristola. E’ un luogo incantevole, il più meridionale del Salento, dove l’Italia si tuffa nel mare più blu ed è possibile intravedere l’incontro tra mare Adriatico e mare Jonio. La scogliera non è particolarmente liscia nè accogliente e non è facile trovare un posto comodo dove appoggiarsi con l’asciugamano. Solo per amanti della natura molto selvaggia. Il bagno è più comodo se fatto da un’imbarcazione.

Con che vento: quando soffia vento di Scirocco

Punta Pizzo e Punta della Suina

punta della suina - gallipoli - LaTerraDiPuglia
Punta della Suina

Spostiamoci verso Gallipoli ed arriviamo a Punta Pizzo e Punta della Suina. La spiaggia è degradante ma rocciosa con pietre e ciottoli. Si trovano ampie porzioni di costa liscia e rocciosa dove appoggiarsi. Vi sono anche dei lidi attrezzati e ampi parcheggi.

Con che vento: perfette quando soffia vento di Scirocco

Cala dell’Acquaviva

cala dell'acquaviva - Laterradipuglia.it

Famosissima ed incontaminata, Cala dell’Acquaviva si trova poco dopo Castro procedendo verso sud, sempre sul versante Adriatico. E’ una caletta con fondale basso e pietroso: l’accesso all’acqua è comodo ma l’acqua diventa subito profonda. Il paesaggio è spettacolare: le alte scogliere che fanno da riparo alla caletta sono davvero suggestive.

Con che vento: con qualunque vento, le scogliere che avvolgono la cala sono così alte e possenti da riparare la baia da qualunque tipo di vento

Grotta Zinzulusa (Castro)

scogli del Salento - castro - La Terra di Puglia
Grotta Zinzulusa

Siamo ora a Castro per un bagno agli scogli del Salento in prossimità della famosissima Grotta Zinzulusa. L’accesso al mare è piuttosto selvaggio, ma il bagno sicuramente merita. Acque fresche e profonde!

Con che vento: l’ideale è recarsi alla grotta quando soffia vento di Tramontana. Con vento di scirocco qui il mare è particolarmente agitato.

Marina Serra

marina serra - Dove fare il bagno in Salento - Laterradipuglia.it

Terminiamo la carrellata degli scogli in Salento menzionando la stupenda Marina Serra. Un’insenatura naturale a due passi da Tricase, sull’Adriatico. Qui, gli scogli sono piatti e molto accoglienti, e le acque basse (a misura di bambino). E’ una vera e propria piscina naturale, meravigliosa come non mai. Al di là della piscina naturale, potete comunque fare un bagno nel blu.

Con che vento: eccezionale quando soffia di Libeccio o Ponente

author avatar
Ilaria Scremin