Palazzo dei Celestini, Lecce

Il turismo pugliese cresce anche a Lecce, Taranto e Bari

Il presidente dell’associazione pugliese degli albergatori (Federalberghi), Francesco Caizzi, ha reso noto che il turismo in Puglia dà nuovamente soddisfazione e non solo nelle classiche località balneari, bensì pure in città come Lecce, Taranto e Bari. A dare conferma di quanto ha detto sono i dati raccolti: infatti, rispetto al 2018, si è registrato un incremento a due cifre. Nel complesso, quindi, si può affermare che il mare pugliese continua ancora a piacere, tant’è vero che i numeri aumentano, mentre che le città dell’entroterra continuano a crescere e suscitare interesse nei turisti. Naturalmente, vi sono pure altri dati da tenere in considerazione per quanto riguarda la soddisfazione del turismo in Puglia: basta pensare al traffico aeroportuale, ai sondaggi di reputazione ed all’attività promozionale effettuata in ogni parte del mondo.

Previsioni positive da parte di Federalberghi per la stagione estiva 2019

Nonostante con il maltempo di maggio si pensava a dei risultati e conseguenze negative per la stagione estiva, in realtà tutto sembra essere andato per il meglio. Infatti, Francesco Caizzi ha sottolineato che l’avvio della stagione estiva è stato decisamente interessante e in giugno si è recuperato bene all’interno del circuito alberghiero e strutture di balneazione. Peraltro, come abbiamo già detto in precedenza, il territorio pugliese sembra piacere non solo sulle coste, bensì pure nell’eltroterra. Le richieste per visite dei borghi, trulli, masserie, castelli ecc sono in costante aumento, con flussi di persone sempre di più importanti. Ora non resta che continuare a lavorare così, migliorandosi sempre di più, per ottenere risultati soddisfacenti. E voi avete già visitato l’entroterra pugliese oppure avete scoperto solo le bellezza offerte dalla località di mare?