la bella di cerignola - La Terra di Puglia

La chiamano tutti La Bella di Cerignola ed è una delle olive più amate dagli italiani. Altri la chiamano semplicemente La Bella, o Bella di Cerignola, o ancora Bella della Daunia. Da tutti questi nomi potete chiaramente evincere la sua provenienza, che è Cerignola, una deliziosa cittadina situata nella provincia di Foggia. Ma come mai la Bella di Cerignola è così speciale? Conosciamola più da vicino. 

Le olive di Cerignola: solo da tavola, o anche olio?

Innanzitutto rispondiamo subito ad una domanda di quelle che più frequentemente ci rivolgono i nostri clienti: con le olive di Cerignola si fa l’olio? Ebbene, la risposta è no. L’oliva Bella di Cerignola è un cultivar ben preciso di ulivo dal quale si ricavano olive da mensa. Olive da mensa significa olive da tavola. Non si tratta di olive adatte per produrre dell’olio.

La cultivar Bella di Cerignola: due parole sulla sua storia

Sulle origini del cultivar Bella di Cerignola gli esperti si dividono: c’è chi dice che la sua storia sia molto antica ed affondi le sue origini ai tempi degli antichi romani, chi invece sostiene che forse provenga dalla Spagna e che sia stata introdotta in Puglia dagli Aragonesi. Quel che è certo, è che oggi questo cultivar è tipico della zona del Tavoliere delle Puglie e della Daunia. Zone delle quali è diventata simbolo e tratto identificativo.

LEGGI ANCHE  Quante storie per un caffè

La Bella della Daunia DOP

Insomma, da qualunque parte della storia e del mondo questa oliva provenga, la Bella della Daunia si fregia oggi del marchio DOP. La Bella della Daunia DOP, Denominazione di Origine Protetta, è un’oliva unica nel suo genere. Non solo dunque questa oliva è tratto identificativo del luogo da dove proviene, ma è anche così peculiare, buona, carnosa e di un bellissimo punto di verde, proprio in virtù delle peculiari condizioni microclimatiche nelle quali ha origine. Un legame a doppio filo con il territorio pugliese che è oramai impossibile da scindere.

Caratteristiche, raccolta e conservazione delle olive Bella di Cerignola DOP

Le olive Bella di Cerignola sono olive molto polpose e carnose. Una vera e propria gioia per gli amanti delle olive negli aperitivi. La polpa è davvero molto consistente e carnosa ed affondare i denti in queste olive è davvero un piacere ed una soddisfazione. Anche il sapore è perfettamente equilibrato e sapido al punto giusto. La resa degli alberi di bella di Cerignola è molto alta dunque ogni anno, giù dopo la prima metà di ottobre, si raccolgono delle olive deliziose.

Come servire e gustare l’oliva Bella di Cerignola

L’oliva bella di Cerignola è, come detto, un’oliva da tavola. Va benissimo dunque se proposta nel contesto di un ricco antipasto all’italiana, con affettati e formaggi. Ottima nelle insalatone, si presta bene anche a rendere sfiziosa una semplice pizza margherita. Potete usarla anche in cucina, in piatti in umido o al vapore.

LEGGI ANCHE  Dove vendono i dolci pugliesi a Milano?

prodotti tipici pugliesi