Il vino Primitivo della Puglia è ottimo anche se portato ad un pic nic!
vino primitivo della Puglia - Laterradipuglia.it

Vino primitivo della Puglia, tutti ne parlano nessuno lo conosce. O sì? Conosciamolo assieme. Il vino Primitivo è diventato uno dei capisaldi della produzione enologica pugliese in virtù delle sue indubbie qualità. Queste ultime lo rendono un prodotto eccellente per la tavola di tutti i giorni così come per le occasioni speciali. E non solo: si tratta di un vino molto apprezzato anche tra gli addetti ai lavori. Non a caso, il vino Primitivo della Puglia ha ricevuto più volte alcuni riconoscimenti importanti. Ma conosciamolo meglio.

Quali sono i vini tipici della Puglia

Dopo alcuni decenni trascorsi a inviare i propri vini presso le grandi cantine del centro o nord Italia affinchè fossero usati come vini “da taglio”, i viticoltori pugliesi hanno preso coscienza e consapevolezza della loro straordinaria capacità di produrre vini d’eccellenza. Tra questi citiamo i vini bianchi pugliesi, i vini rossi, ma anche alcuni straordinari rosati. E la Puglia è anche terra di bollicine. Insomma, se la domanda è “quali sono i vini tipici della Puglia”, la risposta può essere: il Primitivo di Manduria, il Salice Salentino, il Nero di Troia, il Negramaro, il Malvasia Nera di Lecce, il Susumaniello, il San Severo. Alcuni sono più noti, altri forse meno, ma sono tutti vini pugliesi e i vini del Salento che vale la pena assaggiare e provare.

LEGGI ANCHE  La finale del Puglia Top Wine Road Show a Roma

Perchè il vino Primitivo della Puglia si chiama così?

Il vino Primitivo si chiama così per un motivo ben preciso. Dovete sapere che un tempo questo vitigno si chiamava Zagarese. Ma poi il suo nome fu cambiato per il fatto che i vitigni di questo particolare cultivar erano maturi e pronti per la vinificazione prima di quelli di altri cultivar, cioè già nel mese di agosto. E allora, la pianta fu chiamata Primativus, da cui il vino Primitivo. 

Che tipo di vino E’ il Primitivo?

Il vino Primitivo della Puglia è un vino ricavato da un vitigno bello da vedere e buono da mangiare. Che punteggia, in estate, vaste zone della regione. Si tratta di un vitigno a bacca rossa portato solitamente sotto forma di alberello. Rende molto bene nelle aree di Manduria e di Gioia del Colle, dove si producono vini in purezza da vitigno primitivo di grande pregio. Ma non solo: anche in tutto il Salento si produce un vino primitivo di ottima qualità.

Il Primitivo è un vitigno autoctono pugliese?

Ad oggi il primitivo è un vitigno autoctono pugliese. Gli esperti tuttavia ritengono che esso sia stato importato dalla Dalmazia oltre duemila anni fa. Non a caso, il vitigno condivide il suo DNA con un vitigno proveniente dalla Croazia.prodotti tipici pugliesi

Tra i vini pugliesi, il vino Primitivo della Puglia è un DOC? E quanti DOC ci sono in Puglia?

Tra i vini pugliesi il vino Primitivo della Puglia è un vino DOC. Ci riferiamo nello specifico al Primitivo di Manduria DOC. In totale i vini DOC pugliesi sono 26, i DOCG sono 4 e gli IGT sono 6.

LEGGI ANCHE  Cena pugliese, vini adatti?

Ecco i vini della Puglia DOC, tutti, inclusi il vino Primitivo della Puglia

  1. Aleatico di Puglia (dolce naturaleliquoroso e riserva) prodotto in tutta la regione
  2. Alezio (riservarosatorosso) prodotto nella provincia di Lecce
  3. Brindisi rosso prodotto nella provincia di Brindisi
    • Brindisi rosso riserva
  4. Cacc’e mmitte di Lucera prodotto nella provincia di Foggia
  5. Castel del Monte prodotto nella provincia di Barletta-Andria-Trani
  6. Copertino (rosatorossorosso riserva) prodotto nella provincia di Lecce
  7. Galatina prodotto nella provincia di Lecce
  8. Gioia del Colle prodotto nella provincia di Bari
    • Gioia del Colle Aleatico dolce
    • Gioia del Colle Aleatico dolce riserva
    • Gioia del Colle Aleatico liquoroso dolce
    • Gioia del Colle Aleatico liquoroso dolce riserva
    • Gioia del Colle bianco
    • Gioia del Colle Primitivo riserva
    • Gioia del Colle rosato
  9. Gravina prodotto nella provincia di Bari
    • Gravina spumante
  10. Leverano prodotto nella provincia di Lecce
    • Leverano novello
    • Leverano rosso riserva
    • Leverano Vendemmia Tardiva
  11. Lizzano prodotto nella provincia di Taranto
    • Lizzano Negroamaro rosso superiore
  12. Locorotondo prodotto nelle province di Bari e Brindisi
  13. Martina o Martina Franca prodotto nelle province di Bari, Brindisi e Taranto
  14. Matino prodotto nella provincia di Lecce
  15. Moscato di Trani prodotto nelle provincia di Barletta-Andria-Trani
  16. Nardò prodotto nella provincia di Lecce
  17. Orta Nova prodotto nella provincia di Foggia
  18. Ostuni (BiancoOttavianello) prodotto nella provincia di Brindisi
  19. Vino Primitivo della Puglia: è il Primitivo di Manduria (normaleliquoroso dolce naturale e liquoroso secco) prodotto nelle province di Brindisi e Taranto
  20. Rosso Barletta prodotto nelle provincia di Barletta-Andria-Trani
  21. Rosso Canosa prodotto nella provincia di Barletta-Andria-Trani
  22. Rosso di Cerignola prodotto nella provincia di Foggia
  23. Rosso di Cerignola riserva prodotto nella provincia di Foggia
  24. Salice Salentino prodotto nella province di Brindisi e Lecce
    • Salice Salentino Aleatico
    • Salice Salentino Aleatico liquoroso
    • Salice Salentino Aleatico liquoroso riserva
    • Salice Salentino Aleatico riserva
    • Salice Salentino novello
    • Salice Salentino Pinot bianco
    • Salice Salentino riserva
    • Salice Salentino rosso
    • Salice Salentino rosso riserva
  25. San Severo (San Severo biancoSan Severo bianco spumanteSan Severo rosso o rosato) prodotto nella provincia di Foggia
  26. Squinzano prodotto nelle province di Brindisi e Lecce
    • Squinzano rosato
    • Squinzano rosso riserva

Come abbinare il vino Primitivo?

Il vino Primitivo è un vino corposo dal sapore perfettamente rotondo ed equilibrato. Si sposa molto bene con pietanze a base di carne. Sia carni rosse che carni ovine. Cotte alla brace, al forno o in umido. Potete anche servirlo come aperitivo, in abbinamento ai classici taralli pugliesi

LEGGI ANCHE  La festa di Sant'Ippazio ed il priapismo in Salento