Nuovo nato in casa Palamà, la storica e pluripremiata azienda vitivinicola di Cutrofiano, piccolo centro del basso Salento dove quasi un secolo la famiglia si dedica alla produzione di vini di prim’ordine provenienti da vitigni autoctoni. Oggi è la volta di Nini’, un vino giovane firmato proprio dal “giovane” di casa, Michele. Ma cerchiamo di conoscerlo più da vicino. 

Non sono poche le etichette nate in casa Vinicola Palamà che hanno saputo distinguersi non solo nel panorama enologico regionale, ma anche nazionale ed internazionale, consacrando l’azienda vitivinicola come una delle grandi protagoniste del suo mercato di riferimento. Un’azienda che, proprio come da tradizione pugliese, ha saputo crescere e tramandarsi una passione di padre in figlio.

Mavro, Albarossa, Primitivo, tanti sono i nomi delle etichette più note e rinomate di una cantina che non perde mai di vista la qualità e che ha saputo resistere alle debolezze ed alle tentazioni di un mercato non sempre facile.

Ed oggi l’erede di quella passione quasi centenaria (mancano poco più di 15 anni al secolo) si chiama Michele. Un giovane che sa guardare avanti senza perdere di vista i valori che hanno tenuto salda l’azienda di famiglia come la passione per il lavoro, la dedizione, l’amore per una terra che spesso ha spinto tanti suoi coetanei ad intraprendere altre strade.

Largo dunque ai giovani, e quale miglior modo per farlo se non con la presentazione di una nuova etichetta proprio firmata e, passateci il termine, battezzata, dal giovane di casa? L’etichetta in questione si chiamerà Ninì, un vino che, per usare proprio le parole del ventisettenne Michele Palamà, vuole essere “tradizionale ma non folcloristico”. Perchè “tradizionale ma non folcloristico”? E’ presto detto. “Ninì – spiega Palamà – è tradizionale in quanto frutto di vitigni autoctoni proprio come da tradizione, ma non folcloristico in quanto prodotto con metodi e cifre stilistiche innovative che si discostano da quanto fatto fino ad ora”.

I vini della cantina Palama di Cutrofiano sono presenti nel nostro shop ed in anteprima anche questo ultimo arrivato sarà presto disponibile.

Un vino, insomma, che rappresenta una sorta di passaggio di consegne dal padre al figlio, il passaggio di un testimone prezioso, di una lezione di vita che esorta a guardare al domani senza mai recidere i legami con un passato che ha saputo regalare tanti successi alla famiglia Palamà.  Chi desidera presenziare al presenziare al “battesimo” ufficiale ed alla degustazione esclusiva di Ninì, lo può fare il prossimo 4 marzo presso la Cantina Vitivinicola Palamà a Cutrofiano alle ore 19.00.