Pomodori datterini pugliesi - La Terra Di Puglia

Tra gli innumerevoli e deliziosi prodotti tipici pugliesi non possiamo non annoverare i pomodori pugliesi. Quando ci rechiamo al supermercato o dal fruttivendolo siamo soliti acquistare il datterino pugliese, il ciliegino pugliese, l’insalataro, pomodori dai nomi tutto sommato comuni dei quali ci limitiamo ad accertare la provenienza locale. Eppure, dietro il concetto di pomodoro pugliese c’è tutto un mondo. Scopriamolo assieme. Ci perdonerete qualche “sconfinamento” fuori regione, ma alcune varietà non possono non essere menzionate. 

La famiglia dei Tondini

Alla famiglia dei tondini appartengono il tondino di Matera, il tondino di Manduria, il tondino di Galatina e il tondino di Palagiano. Sono pomodori pugliesi (e non solo) molto succosi e ricchi di semi, che li rendono ideali per la preparazione di frise pugliesi, bruschette, anche ottime passate di pomodoro e pomodorini in salsa. Se volete provare a coltivare un orto e se non siete particolarmente esperti, potete provare con queste varietà perchè sono piuttosto resistenti e alquanto produttive.

I pomodori col pizzo

I pomodori col pizzo sono tipici pugliesi. Il pizzo è una puntina che spunta sulla parte inferiore del pomodoro. Il pomodoro Fiaschetto di Torre Guaceto è un mirabile esempio di pomodoro col pizzo. Questo pomodoro è un presidio Slow Food e vanta una tradizione molto antica. E’ buono a crudo ma altrettanto buono per dar vita ed un gustoso sugo per la pasta.

I pomodori da serbo, da grappolo o da pendola

I pomodori da serbo sono quelli che si coltivano e mettono da parte per la stagione invernale. Vengono raccolti e legati in appositi grappoli con filo di cotone. Durante l’inverno trovano diversi usi, come per esempio la preparazione dei noti pomodori schiattarisciati pugliesi. La più famosa varietà per quest’uso è il pomodoro Regina di Torre Canne (Presidio Slow Food).

la terra di puglia datterino naturale - SHOP la terra di puglia

Il datterino pugliese

Anche il datterino pugliese è particolarmente diffuso e gradito in Puglia ed al di fuori. Lo si usa a crudo, ma è ottimo anche per dar vita a prodotti come passata di datterino e pomodori datterini cotti. Di questo tipo di pomodoro esistono diverse varianti, citiamo i pomodori datterini gialli, per esempio, dai quali si ricava anche la salsa di datterino giallo, apprezzata sempre di più anche dai grandi chef.