pasta di mandorle - Laterradipuglia.it

Le paste di mandorla pugliesi fanno parte della tradizione dolciaria regionale sin dalla notte dei tempi. L’abitudine di usare le mandorle in pasticceria tipica della regione Puglia (ma anche della Sicilia e più in generale di tutto il meridione italiano) affonda le sue radici ai tempi della dominazione bizantina ed araba in queste zone d’Italia. Mandorle, miele, agrumi e spezie sono infatti i grandi protagonisti di una vasta gamma di dolci dal piglio decisamente orientaleggiante, che oggi non cessano di ingolosire tutti noi. Non si dimentichi, peraltro, che la regione Puglia è ricca di mandorli e mandorle, grazie al suo microclima ideale per la crescita di suddetto albero. Dopo quest’ampia premessa, torniamo alle nostre paste di mandorla pugliesi, dandone la ricetta e raccontandovi qualcosa in più.

Paste di mandorla pugliesi, ricetta

Vediamo la ricetta per preparare le famose paste di mandorla pugliesi in casa.

Ingredienti

  • 200 grammi di mandorle
  • 200 grammi di zucchero
  • un limone
  • due albumi
  • una fialetta di aroma di mandorla
  • ciliegie candite rosse e verdi

Strumenti

  • vi servirà una sac à poche, vanno bene anche quelle usa e getta in plastica, la leccarda del vostro forno, un foglio di carta da forno
LEGGI ANCHE  Come fare i sospiri pugliesi in casa

Preparazione delle paste di mandorla pugliesi

Per la preparazione, cominciate mettendo in un pentolino dell’acqua a bollire. Quando bolle, togliamola da fuoco. Immergiamoci le mandorle per 3 minuti, poi scoliamole. In questo modo potremo pelarle agevolmente. Prendiamo poi un robot da cucina o mixer. Grattugiamoci dentro la scorza del limone, poi aggiungiamo le mandorle e lo zucchero. Tritiamo bene sino ad ottenere una polvere. Aggiungiamo gli albumi e l’aroma alle mandorle e azioniamo nuovamente il mixer per pochi secondi.

A questo punto prendiamo la leccarda del forno e rivestiamola di carta forno. Prendiamo la sac à poche e riempiamola con l’impasto. Montiamo il beccuccio a stella. Formiamo i classici dolcetti tondeggianti di pasta di mandorle. Mettiamo una ciliegia al centro di ogni dolcetto, esercitando una lieve pressione.

Lasciamo che i dolcetti si secchino autonomamente per alcune ore. Dopodichè accendiamo il forno a 170 gradi. Una ventina di minuti in modalità statica sarà sufficiente.

Quando e come servire le paste di mandorla pugliesi

Ora che vi abbiamo spiegato come realizzare le paste di mandorla pugliesi, vi spieghiamo anche come e quando servirle. In Puglia durante le feste di Natale o di Pasqua questi dolci vanno per la maggiore e sono spesso serviti anche con i taralli dolci glassati o zuccherati e i mustaccioli o mustaccere.

Varianti della ricetta delle paste di mandorla sopra descritta

Ogni famiglia, in Puglia ma anche in Sicilia e in Sardegna, ha la sua ricetta dei dolcetti di pasta di mandorle. Dunque non stupitevi se qualcuno vi dirà che prepara questi dolcetti in modo differente rispetto a quello sopra descritto. Ecco alcune varianti:

  • c’è chi mette un po’ meno zucchero, 150 grammi per ogni 200 grammi di mandorle
  • oppure potete eliminare l’uso della buccia di limone e usare un cucchiaio di miele
  • e, ancora, potete decorare qualche dolcetto con un chicco di caffè anziché con la ciliegia
LEGGI ANCHE  Storia del rustico leccese

E per chi non è molto abile con la sac à poche?

Se volete provare a realizzare le paste di mandorla pugliesi ma non siete molto abili con la sac à poche, potete sempre realizzare delle semplici “palline”. In alternativa, potete acquistare le paste di mandorla pugliesi online. La Terra di Puglia prepara per voi paste di mandorla freschissime sulla base della ricetta pugliese della tradizione. Provare per credere!