aguglia imperiale - Laterradipuglia.it

Dopo il recente avvistamento di una specie di granchio tropicale decisamente non autoctono nel Mediterraneo, oggi è la volta di un altro pesce, rarissimo per diffusione oltre che per la sua bellezza. E’ stato avvistato proprio in questi giorni in Salento, nelle acque del mar Jonio. Segno che il mare gode di ottima salute. Scopriamo com’è andata e di che pesce si tratta.

Durante la stagione estiva sono innumerevoli i turisti che giungono in vacanza in Salento e che sono appassionati di immersioni, diving, apnea, snorkeling e tutti gli sport acquatici che conosciamo. Il desiderio è quello di andare alla scoperta dei più bei fondali del mar Jonio così come del mar Adriatico, e di incontrare quante più specie ittiche possibile. In effetti i pesci non mancano e facendo un bel bagno in Salento non è infrequente imbattersi in qualche razza, banchi di pesci di vario genere o persino incontrare una simpatica tartaruga.

Tra le varie specie che si incontrano molto di frequente nelle acque del Salento, oggi ne è comparsa una davvero molto rara. Un pesce bellissimo che si è palesato in riva al mare per la gioia dei presenti. Ma gli esperti ammoniscono: mai infastidire nè cercare di catturare i pesci, ancor più se si tratta di specie così rare! Ma chi è questo pesce? A che specie appartiene? E’ presto detto.

LEGGI ANCHE  La pulizia delle spiagge tra Lecce e Melendugno

L’aguglia imperiale, un pesce tanto bello quanto raro

aguglia imperiale

Ebbene, il pesce in questione è stato avvistato in località San Gregorio, frazione di Patù, nei giorni scorsi. Si tratta di una aguglia imperiale, un pesce che da queste parti non si vedeva da anni. Si tratta davvero di un esemplare rarissimo, con meravigliose sfumature di tonalità blu azzurro.

L’aguglia imperiale è un pesce che i lettori più attenti ricorderanno sicuramente di aver già sentito menzionare (o meglio, un suo cugino, il pesce marlin blu) da Ernest Hemingway nelle pagine del suo celebre romanzo “il vecchio e il mare”. Il marlin blu è un pesce tipico degli oceano tropicali, mentre l’aguglia imperiale è un pesce autoctono del mare Mediterraneo. 

In realtà, mentre recentemente si è parlato spesso di specie tropicali che hanno fatto la sua comparsa nel Mediterraneo a causa del surriscaldamento dei mari, in questo caso è successo un po’ il contrario: l’aguglia imperiale ama le acque fresche e dunque ha deciso di spingersi verso nord alla ricerca di temperature più gradite. Ecco perchè non si vedeva l’aguglia in Salento da diversi anni. E non solo: proprio perchè preferisce l’acqua fresca, l’aguglia imperiale solitamente se ne sta al largo, e di certo non viene a farsi vedere a riva.

LEGGI ANCHE  Puglia, regione green per le energie

Anche per questo l’avvistamento di questi giorni è stato davvero eccezionale! Fortunatissimi i bagnanti che si sono trovati davanti a questo incredibile spettacolo della natura, che renderà ancor più indimenticabile la loro vacanza in Puglia!