granchio blu - Laterradipuglia.it

Granchio blu in Puglia: sì, no, forse? Partiamo dal principio. In questi giorni la Puglia è sotto i riflettori e ne ha ben donde, visto che è stata consacrata dagli esperti come regione dal mare più bello, più pulito e più sicuro d’Italia. 800 chilometri di coste per tutti i gusti e per tutte le tasche: resort, campeggi, ristorantini, lidi attrezzati, spiagge libere, scogli selvaggi…la Puglia è sinonimo di vacanza. La vacanza che ognuno desidera ritagliarsi per così dire “a propria immagine e somiglianza”. Ma la notizia del primato pugliese non è l’unica e la sola ad imperversare sul web. Gode infatti della compagnia di un simpatico ed inusuale granchietto di colore blu. Insomma, se vi eravate stancati di chiedere a Google informazioni circa le “meduse in Puglia”, da oggi potete chiedere se durante la vostra imminente (speriamo) vacanza in Puglia farete questo incontro così singolare. Che non potrà far altro che ricordarvi il famoso campione d’incassi cinematografico Avatar. Ma torniamo a noi, vediamo chi è questo granchio blu, e cosa ci dicono i media in merito al tema “granchio blu in Puglia”. 

In fondo ai commenti puoi segnalarci altri luoghi dove è stato visto il granchio Blu.

Non solo meduse luminescenti

Insomma oltre alle meduse ora c’è anche il granchio blu in Puglia. Abbiamo avuto modo nei giorni scorsi di parlare sulle pagine di questo magazine delle meduse luminose o luminescenti. Molluschi ad onor del vero particolarmente belli, eleganti, sinuosi e persino fosforescenti, approdati nel mar Mediterraneo a seguito del surriscaldamento globale. Non autoctoni dunque, e a dirla tutta nemmeno così simpatici, visto il loro elevato potere urticante. Ebbene, sembra che vi sia un altro personaggio proveniente dalle acque dei mari caldi e ben lontani dai nostri cominci a gradire il litorale italiano: è il granchio blu. Un animaletto simpatico quanto la medusa luminescente, ma tutto sommato gradito agli chef dei ristoranti di pesce che hanno avuto modo di intercettarlo.

LEGGI ANCHE  Vino cotto pugliese, dove si compra

Dove è scattato l’allarme granchio blu in Italia

E dunque in Italia è allarme granchio blu, che è stato avvistato sulle coste del Lazio, in località Ladispoli. Ovviamente non è atterrato dallo spazio, ma è arrivato nei nostri mari dall’oceano Atlantico. Ma perché si parla di allarme granchio blu? Perchè questo simpatico animaletto blu è particolarmente aggressivo e indisponente. Si ciba di tutto quello che trova sul suo cammino, mettendo a repentaglio la biodiversità dei nostri mari. Vediamo ora che aspetto ha questo granchio, se è pericoloso, e soprattutto se il granchio blu in Puglia ha già fatto la sua comparsa e cosa comporta per i bagnanti.

Che aspetto ha il granchio blu?

Prima di vedere se e dove abbiamo il granchio blu in Puglia, impariamo a riconoscerlo. Potete incontrare il granchio blu sia sulla costa e sul bagnasciuga, sia al largo. Nel Lazio ne sono già stati avvistati una quindicina. Si chiama granchio blu perchè la femmina ha le chele e il ventre di colore blu, come potete vedere nella foto. Mentre il resto del carapace è grigio verde con sfumature di rosso rosa. La dimensione oscilla tra i 15 cm circa e i 23 cm.

Agli chef il granchio blu non dispiace

Il granchio blu come detto danneggia l’ecosistema marino e si ciba di molte specie che, nei nostri mari, “non sono di sua competenza”. Pur tuttavia, gli chef italiani non sono per nulla turbati dalla sua presenza. Anzi. Con la polpa del granchio blu su preparano deliziose insalate di granchio e altre ghiottonerie a base di pesce. Peraltro è anche un cibo pregiato, dal momento che il granchio blu può arrivare a costare anche 100 euro al chilo. La pesca del granchio blu ovviamente è autorizzata dall’Unione Europea. E ora veniamo al dunque: il granchio blu in Puglia ha già fatto capolino?

LEGGI ANCHE  Piccola guida ai pomodori pelati

Granchio blu in Puglia, sì, no, dove?

Ed ora veniamo alla questione del granchio blu in Puglia, dal momento che su questo magazine ci dedichiamo ad argomenti prevalentemente “pugliesi”. Sembra che il granchietto in questione sia stato avvistato a Marina di Castellaneta (TA) e a Marina di Melendugno (LE). Pescatori ed esperti di fauna marina sono concordi nell’affermare che questo granchio popoli i nostri mari già da due o tre anni. Tuttavia, niente paura per i bagnanti: è vorace nei confronti delle altre specie marine, ma non dà fastidio ai bagnanti!

 

 

 

 


5 Responses to "Granchio Blu in Puglia: dove si trova?"

  1. Alessio  11 Agosto 2022

    Se arriva a Bari dopo 1 settimana si estingue…qui si mangiano pure gli scogli

    Rispondi
  2. Margherita  11 Agosto 2022

    Io l’ho visto a Marina di Ginosa nel mese di Luglio. Era a dir poco bellissimo!🤩

    Rispondi
  3. Luigi  10 Agosto 2022

    Trovato da quattro anni a Torre San Giovanni di Ugento.

    Rispondi
  4. Cristian  9 Agosto 2022

    Anche sule coste dello jonio, nelle marine di Ugento, io lo pesco da ormai da 5 anni.

    Rispondi
  5. Emanuele  8 Agosto 2022

    Si trova anche a torre Lapillo nei bacini di bonifica vicino al bona vista o al Togo bay

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.