olio di oliva - olio pugliese - LaTerraDiPuglia.it

L’olio di oliva è un alimento sano e buono per tutta la famiglia. Offre innumerevoli e concreti benefici per la salute e per il benessere del nostro organismo. Anche il mondo della scienza l’ha confermato, dati e ricerche alla mano. E allora, vediamo insieme di fare il punto della situazione sui benefici dell’olio di oliva.

Olio di oliva: un grasso “buono” da sostituire a burro e margarina

per un effetto benefico globale sull’organismo

L’olio di oliva esercita un fortissimo effetto protettivo su chi lo consuma d’abitudine. Secondo gli esperti, anche un solo cucchiaino da thè al giorno, ha ottimi effetti sulla salute globale dell’organismo. Vi sono infatti alcune ricerche scientifiche che provano come anche un dosaggio minimo di olio di oliva (ancor meglio se extravergine, aggiungiamo noi) porta ad un abbassamento notevole delle percentuali di mortalità poste in essere dalle patologie di tipo cardiovascolare. Ma anche con riferimento a patologie neurodegenerative, respiratorie e tumori.

La ricerca scientifica che conferma gli effetti benefici dell’olio di oliva una volta per tutte

Abbiamo parlato degli effetti benefici dell’olio di oliva e del fatto che la scienza confermi l’attendibilità di quanto affermato, dati alla mano. Ma una ricerca forse spicca su tutte. Ed è stata condotta dai ricercatori della T.H. Chan School of Public Health dell’Università di Harvard. I ricercatori hanno coinvolto un numero impressionante di partecipanti in un’imponente ricerca sugli effetti dell’olio di oliva.

LEGGI ANCHE  Bombette pugliesi, autentica bontà

Nel corso della ricerca scientifica, i partecipanti alla richiesta hanno dovuto rispondere ad un questionario sulle loro abitudini alimentari così come sul loro stato di salute. Il questionario che puntualmente dovevano rispondere riguarda anche la cottura dei cibi, i grassi utilizzati in cucina e altro.

I ricercatori hanno suddiviso i grassi in 3 categorie: grassi usati per condire l’insalata, grassi aggiunti sopra il cibo e grassi usati per cuocere i cibi o friggerli.

Per farla breve, dopo alcuni anni si è registrato come chi avesse più patologie cardiovascolari o chi fosse addirittura deceduto per problemi di indole cardiovascolare fosse proprio chi aveva consumato meno olio di oliva. Lo stesso rapporto inversamente proporzionale si è registrato anche per quanto riguarda le patologie neurodegenerative come le demenze per esempio, ma anche patologie respiratorie e tumori.

Riassumiamo i benefici dell’olio di oliva

  • consumare almeno un cucchiaino di olio di oliva al giorno aiuta a prevenire e ridurre il rischio di incorrere in patologie cardiovascolari, neurodegenerative, respiratorie e tumori
  • ha un effetto antiradicalizzante, antinfiammatorio, tonificante
  • è un ottimo emolliente e protettivo dell’epidermide
  • previene il diabete
  • tiene a bada il colesterolo alto
  • ha un blando effetto lassativo
  • coccola il sistema immunitario
  • protegge il sistema nervoso

Inoltre, aggiungiamo noi, è anche molto buono! Prova subito l’olio di oliva pugliese La Terra di Puglia. E’ un olio molto buono, dal sapore ben bilanciato, perfetto sia da usare cotto che crudo, ottimo per tutta la famiglia. Ed è, come detto, un eccezionale alleato contro i malesseri di qualunque genere. Una medicina naturale da tenere sempre in tavola anziché nel mobiletto dei medicinali!

LEGGI ANCHE  Olio di oliva non filtrato, si o no?

prodotti tipici pugliesi


Leave a Reply

Your email address will not be published.