Olive pugliesi, come raccoglierle e trattare con delicatezza la pianta
olive in salamoia pugliesi - Laterradipuglia.it

Posso raccogliere le olive con le piante bagnate? La domanda sembra banale ma in questi giorni sta spopolando sul web. Ebbene, se le piante di ulivo sono bagnate per l’abbondante rugiada o umidità oppure perchè piove, sembra proprio che sia assolutamente vietato raccogliere le olive. Ecco perchè.

Le olive sono tra i prodotti tipici regionali pugliesi più amati e gustati in tutta Italia. Alcune sono da tavola, altre sono usate per produrre un eccellente olio di oliva. Ma bisogna saperle raccogliere. Vediamo di entrare nel dettaglio. Sulle foglie dell’ulivo bagnato, quando le foglie sono bagnate, capita che aderiscano le une alle altre.  Questo accade per la tensione superficiale causata dall’acqua, ma non è questa la sede per una lezione di fisica. Quando raccogliete le olive con la sola mano e il ramo è asciutto, le olive si staccano ma le foglie no. Al contrario, quando il ramo è bagnato e provate a raccogliere le olive usando solamente una mano, vi rimarranno in mano tantissime foglie. 

Raccogliere le olive da una pianta bagnata rende l’operazione più “dolorosa” per l’albero, compromettendo la resa dell’anno successivo

Lo stesso vale per i vari rastrelli manuali o elettrici: se l’albero è bagnato, la raccolta porterà via con sé non solo tante olive, ma anche tante foglie e pezzettini di rami. La conseguenza è che si danneggerà l’albero. Pensate ai piccoli rametti delicati che si trovano sulle estremità dei rami: quei rametti sono fondamentali per la produzione dell’anno successivo. Se quei rametti si spezzano, la produzione dell’anno dopo sarà compromessa.

LEGGI ANCHE  Pesce rarissimo (e bellissimo) avvistato nelle acque limpidissime del Salento

Conviene sempre attendere se la pianta è bagnata, oppure non scordare gli opportuni trattamenti

Quindi attendete il tardo mattino oppure l’indomani per raccogliere le vostre olive, quando l’aria si asciuga e con essa l’albero. Se per sbaglio avete raccolto le olive quando l’albero era bagnato oppure stavate effettuando la raccolta e poi si è messo a piovere, potreste aver strappato qualche piccolo e delicato rametto fondamentale per l’annata a venire.

In tal caso non dimenticate di trattare subito l’albero con il rame, che preserverà la pianta da attacchi di patologie fungine che amano attaccare proprio laddove essa è danneggiata.

Di seguito un interessante video che spiega quanto detto

Se volete produrre alcuni tra i prodotti tipici regionali più amati, come l’olio di oliva o le olive in salamoia, seguite il consiglio!

https://youtu.be/lzk0fZWfJao


Leave a Reply

Your email address will not be published.