sannicandro-trentaduesima-edizione-sagra-delle-olive

A Sannicandro va in scena la 32esima edizione della Sagra delle Olive

Oggi vi vogliamo già proporre un appuntamento imperdibile – che si svolgerà durante il week-end – per gustare una delle più apprezzate tre le specialità pugliese: a Sannicandro di Bari, infatti, tra venerdì 12 e domenica 14 ottobre va in scena la trentaduesima edizione della Sagra delle Olive, un evento che valorizza ormai da parecchio tempo il prezioso frutto raccolto in quest’area della Puglia, dove, in modo particolare a spiccare su ttute le varietà troviamo la nobile Oliva Termite, la quale rientra nella lista delle specie che tutta la regione deve proteggere adeguatamente.

In effetti, questa varietà di oliva si contraddistingue per essere una delle più apprezzate tra i prodotti del mondo olivicolo pugliese: per riconoscerla, è sufficiente prendere nota della sua forma, la quale è molto tondeggiante e, ancora, la stessa si contraddistingue pure per le sue proprietà organolettiche, con un sapore particolarmente apprezzato, affiancato da una fragranza inconfondibile, la quale si fonde perfettamente nella polpa caratterizzata da un buon livello di consistenza e, infine, pure nella colorazioen che varia dal verde ad un nero con sfumature violacee.

Maggiori dettagli sulla nuova edizione della Sagra delle Olive

Per l’edizione 2018 della Sagra delle Olive – dedicata appunto alla pregiata Oliva Termine nonché all’olio extra vergine di oliva sannicandrese – saranno presenti quattro cuochi locali, vale a dire, Giacomo Racanelli (Aromi Bistrot), Francesco Falco (Il Nascondiglio), Nando Donatore (Il mulino) e Francesco Clarizio (Il Cyrus), i quali avranno modo di mettere in pratica l’arte culinaria all’interno dello stand del percorso enogastronomico, situato per l’occasione presso il Municipio, nella locale Piazza Unità d’Italia.

Durante le giornate di sabato e domenica, previo l’acquisto del ticket di 10 euro, i visitatori potranno degustare i piatti preparati dagli chef, le cui pietanze saranno pure oggetto di descrizione (nel corso della preparazione) da parte dei cuochi. In alternativa, gli ospiti potranno anche degustare alcuni vini autoctoni pugliesi (e di altre aree del Mezzogiorno), tramite l’acquisto di un altro ticket. Nella giornata di venerdì, alle 18.30, presso la Sala Scuderie del Castello di Sannicandro ci sarà invece il convegno “Oliva Termite dalla tradizione all’innovazione“.

Le tre giornate della Sagra delle Olive saranno accompagnate anche dalla musica, attività di intrattenimento e le già citate degustazioni dell’itinerario enogastronomico, cui si affiancheranno anche le speciali olive fritte dolci (ed altre specialità) presso l’Arci Sannicandro e, infine, le visite guidate al Castello Normanno Svevo.