Immacolata a Bari, il menu è tradizionale e goloso, scopriamolo assieme
Immacolata a Bari - La Terra di Puglia

La Puglia è una regione incantevole ricca di tradizioni gastronomiche variegate e sempre golose. Ma come spesso accade in Italia, anche da provincia a provincia è possibile riscontrare delle differenze a livello di ricette, tradizioni, abitudini. Vediamo insieme cosa si mangia a Bari la vigilia dell’Immacolata.

Il 7 dicembre si festeggia ovunque in Italia la vigilia dell’Immacolata e in Puglia più che mai questa tradizione è molto viva e sentita. Anche a Bari si approfitta per organizzare veri e propri banchetti irresistibili. Vediamo quali sono le usanze del luogo in fatto di menu dell’Immacolata.

Protagonisti dell’Immacolata i sapori di una volta

I protagonisti della tavola dell’Immacolata a Bari sono i grandi classici della zona. E poichè come ben sapete è tassativamente vietato mangiare carne, il protagonista è il crudo di mare. Largo quindi a cannolicchi, ostriche, canestrelli, noci bianche e tante altre delizie offerte direttamente dal mare.

Primi e secondi dell’Immacolata a Bari

Segue solitamente un primo piatto dell’Immacolata: la classica spaghettata di tonno oppure il sugo di anguilla. Oppure un primo a base di ottimo baccalà. Il secondo piatto è a base di anguilla oppure capitone, arrostiti alla brace e insaporiti con foglie di alloro.

LEGGI ANCHE  Mangiare pugliese, la passione in un pacco!

Un croccante, fresco ed abbondante Sopatàuue non deve mai mancare

Non mancano mai generose quantità di Sopatàuue, “sopra tavola”, verdure crude come cimette di cicoria, finocchi e sedano che si sgranocchiano amabilmente tra una portata e l’altra al fine di alleggerire il palato e lo stomaco e prepararsi alla portata successiva.

Il pranzo è “di magro” vista l’assenza di carne, ma il vino non deve mancare: un buon calice di primitivo si accompagna benissimo con la cena della vigilia dell’Immacolata.

Tra i fritti, immancabili sono i panzerotti anche per l’Immacolata a Bari

Anche i fritti, introdotti come antipasto oppure come contorno, non devono mai mancare e sono un po’ un capisaldo della cucina barese tutto l’anno. Carciofi o lampascioni fritti sono sempre protagonisti, ma anche i più generosi e golosi panzerotti fritti. La tradizione li vuole ripieni di mozzarella e pomodoro, ma anche di rape stufate, ricotta forte oppure carne macinata.

Ecco cosa aspettarvi in quel di Bari dalla tipica famiglia barese qualora riceviate un invito per la vigilia dell’Immacolata.