Chiesa di Santa Caterina

Il toponimo deriva dal nome di origine greca Galatos. L’origine della città sembra risalire ai Bizantini, per quanto la sua storia documentata risalga soltanto all’età feudale. Sappiamo che venne attaccata dai Goti e successivamente dai Saraceni, verso la fine del IX secolo. Acquistò importanza economica e culturale nel XIV e nel XV secolo sotto la dominazione degli Angioini.

  • CAP: 73013
  • Superficie: 81.00 Km2
  • Abitanti: 27710
  • Densità: 347.00 abitanti per Km2
  • Prefisso: 0836
  • ISTAT: 075029
  • Catasto: D862
  • Nome degli abitanti: galatinesi
  • Paesi confinanti: Aradeo, Copertino, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Galatone, Lequile, Nardò, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto

A Galatina vi sono tre ingressi storici: Porta Luce, ricostruita nel 1795, presenta lo stemma della città ed il cui nome è dovuto alla vicina Chiesa della Madonna della Luce; Porta San Pietro, chiamata anche Porta Nuova, anch’essa con lo stemma della città, e Porta Cappuccini, realizzata nel 1725.

Leave a Reply

Your email address will not be published.