ulivi-secolari-puglia

Gli ulivi secolari pugliesi sono a rischio

C’è mobilitazione, in Puglia, da parte delle sezioni regionali di Legambiente, Touring Club Italiano, WWF e Italia Nostra dopo che sono emersi alcuni dettagli sulle possibili modifiche alla legge regionale di tutela e valorizzazione del paesaggio degli ulivi monumentali, dei veri e propri pilastri su cui poggiano degli ecosistemi pregiatissimi e tipici della nostra regione. Secondo queste associazioni ambientaliste, infatti, nel corso della prossima sessione del Consiglio Regionale del 4 marzo si discuterà di alcune modifiche importanti a questa forma di tutela della natura.

Gli ambientalisti: cosa potrebbe accadere agli ulivi monumentali

Secondo gli ambientalisti, queste nuove modifiche alla legge sopraccitata potrebbero portare ad introdurre delle deroghe alle norme che vietano danneggiamenti, abbattimenti, espianti e compravendita di ulivi monumentali. In secondo luogo, le prescrizioni delle norme tecniche di attuazione del piano urbanistico territoriale tematico per il paesaggio non si applicherebbero ai piani di attuazione urbanistica introdotti prima dell’entrata in vigore di quella legge, vale a dire, il 4/6/2007. In totale, cinque milioni di ulivi secolari monumentali verrebbero messi a rischio, giacché i terreni con questi ulivi potrebbero subire lottizzazioni.

Firma la nostra petizione