pettole-o-pittule
lecucinedipaolo.blogspot

Sagre pugliesi ancor più imperdibili

Il tempo corre velocemente, care amiche e cari amici della Puglia, e dopo aver atteso la fine dell’inverno e la primavera, ci avviamo a grandi passi verso l’estate, con tutti i suoi imperdibili appuntamenti per fare festa e trascorrere tempo all’aperto, con le più belle sagre e gli eventi più coinvolgenti. Ma la grande novità per l’estate delle sagre salentine di questo 2016, si chiama “sparapittule”, ed è una macchina realizzata in Turchia – con modifiche richieste da un gruppo di giovani pugliesi – e che è in grado di unire la tecnologia alla tradizione, per servire le mitiche pittule.

Come funziona la sparapittule: modernità e tradizione

Questa macchina – in grado di preparare addirittura 240 pittule al minuto, meccanizzando il processo di preparazione di questa sfiziosa specialità pugliese – è stata appositamente sottoposta ad alcune modifiche allo stantuffo e alla trafila per far sì che potesse servire l’impasto a palla, piuttosto che nella forma della ciambella. Nei piani dei giovani “inventori”, c’è proprio la realizzazione di una macchina dotata pure di due pentoloni per la frittura delle pittule, con un’automazione avanzatissima del processo di preparazione di questa specialità salentina.

Cosa ne penseranno le ncoculatrici e tutti gli appassionati della tradizione, che non possono immaginare di non vedere all’opera le mani di queste esperte massaie? Staremo a vedere se quest’estate la sparapittule riuscirà ad imporsi come una rivoluzione per le sagre salentine…