salumi tipici pugliesi - La Terra di Puglia

La regione Puglia è una straordinaria meta turistica dal punto di vista delle località di mare, e si può dire lo stesso anche per gli amanti del turismo rurale. E non solo. Anche sul fronte enogastronomico la regione si sa imporre, con prodotti made in Italy – anzi, made in Puglia – di grande rilievo. Come ormai sapete l’obiettivo di La Terra di Puglia è quello di selezionare e mettere a disposizione di chi vive fuori regione le eccellenze di questa straordinaria terra. Eccellenze gastronomiche, enologiche ed anche d’artigianato locale. Tra i prodotti tipici pugliesi dei quali ci occupiamo non possono mancare i salumi tipici pugliesi. Ma quali sono e quali vale la pena di assaggiare?

1 – Il Capocollo di Martina Franca

Il Capocollo di Martina Franca è indubbiamente il “re” dei salumi pugliesi. Segno tangibile che l’arte della norcineria è una lezione che in Puglia è stata ben appresa e recepita da lungo tempo, nonostante talvolta (ma non sempre) il mercato tenda a prediligere i grandi classici provenienti da altre regioni italiane. Lo si ricava dal capocollo (la parte dietro la nuca, per intenderci) del suino, che viene massaggiata con erbe e vincotto e poi fatta affumicare con corteccia di quercia pugliese (il fragno). La zona tipica di produzione è la Valle d’Itria, in particolare la cittadina di Martina Franca e zone adiacenti. E’ ottimo con dei fragranti taralli pugliesi ed un buon calice di vino pugliese, come un rosato, per esempio.

capocollo di martina franca dop - La Terra Di Puglia

2 – I salumi di Faeto

Faeto è un piccolo paesino nel foggiano con una grande tradizione nell’arte della norcineria. Vi si producono tradizionalmente il prosciutto crudo, il lardo ed il guanciale. Sui monti della Daunia, dove sorge Faeto, l’aria è buona e gli insaccati vengono che è una meraviglia. Specie se a produrli sono famiglie che si tramandano l’arte ed i segreti da diverse generazioni. Provatelo, il prosciutto crudo di Faeto, come alternativa al crudo emiliano (altra straordinaria eccellenza italiana). E provate anche il guanciale ed il lardo, per insaporire le vostre ricette o dare un tocco rustico ai vostri aperitivi all’italiana.

3 – Il salame pugliese

Sicuramente l’avrete visto, perchè è a forma di ferro di cavallo ed è impossibile che passi inosservato. Lo trovate nelle salumerie pugliesi e può essere a punta di coltello oppure a grana più fine. In entrambi i casi, non può mancare nel vostro aperitivo a base di prodotti pugliesi

4 – La salsiccia a catena

La salsiccia a catena è fatta proprio come una catena, una lunga collana di salsicce profumate ed irresistibili. Potete trovarla nella versione dolce oppure piccante (anche se la versione piccante è molto più comune in Calabria, ed è piuttosto tenera.

L’elenco dei migliori salumi della Puglia finisce qui. Se avete bisogno di maggiori informazioni, non esitate a scriverci.