caponata-pugliese-01

La ricetta della caponata pugliese

Il piatto che vi presentiamo oggi si presenta senz’altro come un vero e proprio inno ai sapori della nostra Italia e del Mediterraneo: difatti, all’interno di questa preparazione vi sono tantissime verdure che vi permettono di gustare i prodotti della nostra terra pugliese e le tradizioni culinarie della nostra terra, tramandate dai nostri avi ai giorni d’oggi.

Si tratta sicuramente di un piatto fresco, estivo che però dovrà esser mangiato con moderazione dai vostri invitati in tavola (poiché fritto), servendolo come contorno ad un altro piatto o come piatto unico.

Se decidete di realizzare la caponata pugliese, sappiate che potrete prepararne in quantità maggiore rispetto quello che mangerete nello stesso giorno, giacché si tratta di uno di quei piatti che si riescono a conservare bene in frigo pure per un paio di giorni dopo.

Se vi sentite pronti per portarvi ai fornelli, ricordatevi di non acquistare mai ingredienti di bassa qualità, poiché il piatto non risulterà davvero buono come dovrebbe. Dunque, se avete la possibilità raccogliete direttamente dal vostro orto tutte le verdure, fatelo, e servite una deliziosa caponata pugliese ai vostri ospiti!

Ingredienti:

  • 1 melanzana piuttosto grossa e senza semi
  • 2 carote
  • qualche costa di sedano verde
  • 1 cipolla media
  • 1 o più peperoncini rossi tondi
  • origano secco
  • sale qb.
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 zucchina grossa o 2/3 piccole
  • 1 peperone rosso o giallo
  • 2 pomodori S. Marzano
  • 1 cucchiaio di capperi
  • mentuccia fresca
  • aceto
  • olio extravergine di oliva non filtrato
  • pepe a piacere

Preparazione:

  • Lavare, mondare tutte le verdure e tagliarle a dadini separandole.
  • In una padella larga antiaderente porre sul fondo l’olio, riscaldarlo per bene,  e cominciare a soffriggere le verdure in quest’ordine: prima le melanzane (poiché scuriscono ossidandosi ) poi le carote, il sedano, la zucchina e infine il peperone.
  • Farle rosolare bene fino a che scuriscano diventando quasi croccanti.
  • Sgocciolarle bene nella padella;
  • Porle tutte in un contenitore basso e largo man mano che si friggono.
  • Terminata la frittura porre nell’olio rimasto la cipolla tagliata a fettine sottili, soffriggerla un pò, quindi metterci i S. Marzano sempre a dadini (senza privarli dalla buccia ), farli soffriggere.
  • Aggiungere pure i capperi ed il peperoncino piccante e riversarci dentro tutte le verdure;
  • Unire pure il cucchiaio di zucchero, l’aceto spruzzandolo e sfumandolo in dose facoltativa, il sale, la mentuccia e se di vostro gradimento il pepe.
  • Fare insaporire per un pò quindi rimettere tutto nella terrina, spolverare di origano e far freddare.

Note della ricetta della caponata pugliese

Ovviamente é un piatto per stomaci robusti, va mangiato in quantità minime sia come contorno che come spuntino, ma é un trionfo di sapori e profumi, poiché va da se che se gli ingredienti sono selezionati ed autoctoni il piatto si arricchisce.

La difficolta é quasi nulla, bisogna solo far asciugare bene nell’olio le verdure, altrimenti se conservano troppa acqua diventano a poltiglia.

Vini da abbinare: suggeriamo dai rosati ai Primitivi di Puglia più robusti, a seconda dell’ora e della temperatura esterna. Se fuori ci sono 35° ed é l’ora di pranzo é più indicato berci un fresco rosato di Castel del Monte, mentre se é una sera fresca e all’aperto si può bere un Primitivo Manduria anche 18°.

Riepilogo
recipe image
Nome ricetta
Caponata pugliese
Pubblicato il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Voto medio
41star1star1star1stargray Based on 1 Review(s)

Leave a Reply

Your email address will not be published.