zucchine-sottolio

Un piatto tradizionale pugliese: le zucchine alla poveretta

Con un nome come questo, non potevamo non mostrarvi una di quelle ricette che appartengono alla più antica e consolidata tradizione gastronomica pugliese: le zucchine alla poveretta (o anche alla poverella), appartengono appunto alla cucina tradizionale contadina, dove ingredienti della terra cucinati in modo semplice (ma stavolta non veloce), erano veramente all’ordine del giorno per imbandire le tavole.

Si tratta di un piatto tipico maggiormente dell’area di Bari, che oggi si potrebbe quasi ritenere un aperitivo o antipasto perfetto per la bella stagione, soprattutto per qualche serata in compagnia di amici o di familiari, che sia organizzata magari anche con un buon finger food. In realtà, in origine era stato pensato come una soluzione per conservare il più a lungo possibile queste zucchine, creando la classica conserva (in questo caso con l’aceto).

Della stessa ricetta, ovviamente in considerazione della sua origine semplice e popolare, esistono tantissime varianti, contraddistinte da modalità di preparazione differenti o anche dall’aggiunta di altri ingredienti, come potrebbero essere i pomodori. Nata principalmente come ricetta ideale per un contorno, rappresenta in un piatto l’essenza della cucina pugliese, con verdure fresche e il sano olio, un connubio perfetto per la dieta mediterranea.

Ma bando alle ciance, e andiamo a scoprire come potrete cucinare al meglio le vostre zucchine alla poveretta preparate in casa.

Gli ingredienti per preparare delle zucchine alla poveretta

Ecco che cosa vi serve per poter preparare nel migliore dei modi questo piatto:

  • 1 kg di zucchine
  • olio extravergine di oliva
  • foglioline di menta
  • sale
  • aceto
  • 1 spicchio di aglio tritato

La preparazione delle zucchine alla poveretta

Diamo ora un’occhiata nel dettaglio a quali sono i singoli passi della nostra ricetta:

  • Dopo aver sciacquato accuratamente le zucchine, procedete a tagliarle in fette rotonde.
  • In seguito, lasciatele asciugare – potremmo dire quasi essiccare – per alcune ore su un canovaccio, meglio ancora se esposto al sole.
  • A questo punto, potrete procedere alla preparazione, friggendo le vostre zucchine in olio bollente.
  • Preoccupatevi poi di scolarle in maniera accurata dall’olio, e quindi di riporle su un piatto, dove potrete condirle con dell’aceto, del sale, dell’aglio e, infine, anche delle foglioline di menta accuratamente spezzettate.
Riepilogo
recipe image
Nome ricetta
Zucchine alla poveretta
Pubblicato il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Voto medio
31star1star1stargraygray Based on 2 Review(s)

Leave a Reply

Your email address will not be published.