Istat lavoro

Istat: buoni i dati 2011 sugli occupati in Puglia

Il 2011 non è stato un anno negativo per l’economia pugliese, almeno sul fronte del lavoro: a dirlo sono le cifre rese note in questi giorni dall’Istat che, attraverso il suo rapporto sull’occupazione e la disoccupazione, ha rilevato che nel corso del 2011, in Puglia, vi è stato un incremento dell’occupazione pari a 12.000 nuovi occupati, posizionando la regione al quinto posto nella graduatoria nazionale per l’aumento degli occupati: la Puglia si colloca dopo Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Abruzzo.

Le iniziative pugliesi per superare la crisi

Analizzando i dati dell’Istat del 2011 riferiti al lavoro, si comprende che in Puglia vi è stato un aumento dell’occupazione pari allo 0.4%, contestualmente ad una diminuzione della disoccupazione di pari entità, cui va anche ad associarsi un incremento dello 0.2% del tasso di attività, sempre in rapporto al 2010. In conclusione, emerge come dalla collaborazione tra Regione, imprese e lavoratori, portata avanti anche con il piano lavoro, è possibile superare anche gli effetti negativi della crisi economica.