In vacanza in Puglia: cosa mangiare sul Gargano

La cucina del Gargano è composita come un mosaico, giacché rispecchia il suo territorio, suddiviso tra entroterra, montagna e mare. Senza avere la pretesa di realizzare una vera e propria guida ai prodotti tipici del Gargano, ci sentiamo comunque di suggerirvi alcune specialità tipiche di questa terra, per consentirvi di sapere esattametne cosa mangiare durante le vostre vacanze sul Gargano. Ecco alcune specialità che non dovrete lasciarvi sfuggire:

  • il caciocavallo podolico
  • le alici nere di Vieste
  • le anguille di Lesina
  • il pane di Monte Sant’Angelo
  • la Muscisca (una preparazione di carne ovina)
  • la mozzarella di bufala
  • le fave di Carpino
  • le ostiene piene, le farrate o i poperati (dolci)
  • gli agrumi locali

Cosa mangiare sul Gargano durante le vacanze natalizie

Oltre ad una breve guida ai prodotti tipici del Gargano, però, vorremmo anche proporvi un suggerimento utile per assaporare il meglio della cucina del Gargano durante un periodo magico come quello natalizio, che nello Sperone d’Italia viene vissuto tra spiritualità e specialità gastronomiche uniche. Se poteste chiedere che cosa mangiare sul Gargano alla tavola dell’oste che vi ospita per Natale, vi suggeriamo di domandare i dolci tradizionali (i crustl, i struffl, i chiacchir o i cavciuncidd) oppure una preparazione a base di pesce come il capitone.

Cosa mangiare (e portare a casa) dopo una vacanza sul Gargano

Considerando che la cucina del Gargano è un vero e proprio mix di specialità di mare e di terra, sono veramente tante le proposte gastronomiche di cui tenere conto quando andrete a mangiare in uno dei locali tipici di questo lembo di terra pugliese. Dopo avervi offerto una breve guida ai prodotti tipici del Gargano, proponendovi alcune indicazioni su cosa mangiare in vacanza sul Gargano, vi suggeriamo di portare a casa un buon caciocavallo podolico, oppure, delle fave di Carpino, giacché questi prodotti rappresentano il meglio della gastronomia pugliese.