cotognata leccese - La Terra di Puglia

La ricetta della cotognata è un grande classico della tradizione pugliese contadina in fatto di conserve di frutta. Quando l’estate volge al termine, i frutti della mela cotogna giungono a maturazione ed è quindi il momento di preparare questo straordinario prodotto. Ma che cos’è la cotognata? E’, in buona sostanza, una via di mezzo tra una confettura ed una gelatina. Un prodotto tipico salentino, che si produce tradizionalmente in questa zona d’Italia da lunghissimo tempo.

La mela cotogna si può mangiare cruda?

La mela cotogna è un frutto asprigno poco gradito se consumato crudo. Sicuramente è commestibile, ma diciamo che ci vuole il palato giusto e poco delicato. Ecco perché dalla tradizione contadina ci viene una ricetta che non solo la rende buona trasformandola quasi in un piccolo dessert, un dolcetto da servire a fine pasto insieme a un vino dolce dal piglio liquoroso, ma anche ottimizzabile e sfruttabile dal punto di vista alimentare. Non si dimentichi che un tempo non c’era il benessere al quale oggi siamo abituati, e dunque si faceva di necessità virtù, sfruttando al meglio tutto ciò che la natura aveva da offrire. E per fortuna molti di questi espedienti culinari sono rimasti saldamente ancorati alla tradizione gastronomica delle nostre regioni.

cotognata leccese - La Terra di Puglia

Come si prepara la cotognata leccese?

La cotognata leccese si prepara lavando le mele in modo da togliere quel “peletto” che le riveste, tagliandole in pezzi ed eliminando i torsoli. Quindi si mettono a bollire per una mezzoretta coperte a filo d’acqua. Mano a mano che la cottura della cotognata leccese avanza, noterete che le mele si spappolano. Al termine della cottura, mescolate bene la poltiglia che avete ottenuto e passatela al setaccio. Rimettetela sul fuoco assieme allo zucchero ed al succo di limone. Mano a mano che i minuti passano, noterete che la cotognata si stacca dai bordi della pentola. Quando sarà densa come una polenta, versatela su una teglia precedentemente unta d’olio. Livellate bene il tutto e quando si sarà raffreddato, tagliate la cotognata a cubetti. Aspettate qualche giorno a tagliarla, non fatelo il giorno stesso.

E per quanto riguarda le dosi?

Per 1 kg di frutta vi serviranno 700 gr di zucchero e un limone.

Come si gusta la cotognata leccese?

La cotognata leccese si gusta come se fosse un dessert, servita con un buon vino dolce e liquoroso, oppure la mattina a colazione, spalmata su fette di pane fresco, tostato oppure su fette biscottate.

Altre informazioni utili sulla mela cotogna e la cotognata le trovi QUI