La Puglia è una regione incantevole, che ogni anno accoglie tantissimi turisti. Tra le città più apprezzate c’è Gallipoli, famosa per la sua movida, i borghi del Gargano e l’affascinante Bari, che conquista tutti con le sue prelibatezze enogastronomiche. Tuttavia, una perla che merita un particolare attenzione è la città di Lecce.

storia di lecce - Laterradipuglia.it
Lecce, capoluogo di Provincia

Famosa per la sua arte barocca, questa città è ricca di bellezze artistiche e architettoniche, e può costituire un’ottima meta per un viaggio primaverile all’insegna del caldo, con serenità e senza stress.

Come raggiungere Lecce in aereo

Dal Nord Italia, punto di partenza di moltissimi dei turisti che decidono di trascorrere le proprie vacanze in Puglia, è possibile raggiungere Lecce in aereo, ma bisogna precisare che la città non dispone di un aeroporto. Pertanto, è necessario trovare un volo fino all’aeroporto di Brindisi (l’Aeroporto del Salento). Ci sono diversi voli giornalieri che partono da Milano, Bologna, Pisa, Torino ed altre città, e la durata della tratta è di circa un’ora e mezza, a seconda dell’aeroporto di partenza.

Per viaggiare in aereo, però, potrebbe essere utile scegliere l’assicurazione annullamento viaggio, che offre una tutela in caso di cancellazione o ritardo del volo, coprendo le penali di annullamento della vacanza o rimborsando i costi necessari per l’acquisto di nuovi biglietti in sostituzione di quelli non più utilizzabili.

LEGGI ANCHE  La Guida Blu 2012: in Puglia 38 località con vele

Cosa vedere a Lecce

Lecce, come detto, è una città unica e indimenticabile e offre diverse zone interessanti da vedere, tra cui:

  • Piazza Sant’Oronzo: in passato, era il cuore della vita commerciale della città, e ancora oggi le strade intorno ad essa si chiamano come le antiche botteghe artigiane. Qui è possibile visitare alcuni tra i monumenti più belli e famosi della città, tra cui l’Anfiteatro Romano e la colonna alta circa 30 metri;
  • Duomo di Lecce: a pochi passi da Piazza Sant’Oronzo c’è il celebre Duomo (o meglio, la Cattedrale di SS. Maria Assunta), costruito in pietra. Il Duomo costituisce una delle espressioni più virtuose del barocco leccese, e contiene bellissime opere tra cui la tela raffigurante Maria Assunta;
  • Castello di Carlo V: chiamato anche “il Castello di Lecce“, questa fortezza risalente al XII secolo è un’altra delle meraviglie pugliesi, capace di catturare lo sguardo dei visitatori grazie agli imponenti bastioni angolari e la Torre Quadrata, risalente presumibilmente all’epoca angioina. All’interno del Castello è possibile visitare diverse gallerie sotterranee e il Salone della Duchessa con i suoi decori;
  • Basilica di Santa Croce: anche questa basilica racchiude l’arte barocca pugliese, e presenta una facciata che sembra quasi ricamata a mano. Bellissimo anche il rosone centrale, con decorazioni scolpite direttamente nella pietra. L’interno, invece, è impreziosito da altari decorati e un soffitto realizzato in noce;
  • Palazzo dei Celestini: proprio accanto alla Basilica di Santa Croce c’è questo palazzo, chiamato così per i Padri Celestini che ospitava in passato, e oggi sede della Prefettura. Anche in questo edificio non mancano le decorazioni floreali, realizzate nella pietra dalle tinte rosee.
LEGGI ANCHE  La Notte dei Musei in Puglia

Queste sono solo alcune delle numerose bellezze da visitare e dei molteplici tesori artistici che meritano una visita in città.