arte
Photo by beniculturali.it

La terra di Puglia è un luogo di rara bellezza naturalistica, in cui lo splendore naturale si unisce ad azzeccati esempi di forme di arte meritevoli di grande attenzione, certamente, per un pubblico di appassionati che va ben al di là dei confini regionali e nazionali. Un esempio molto interessante di luogo della cultura e dell’arte, lo troviamo nella città di Bitonto: in questo angolo della provincia barese, difatti, ha sede la Galleria Nazionale della Puglia, nello storico palazzo Sylos-Calò. All’interno di questa galleria, è custodito un interessante e vasto patrimonio culturale sotto forma di raccolte di opere pittoriche, la maggior parte delle quali sono state donate da Girolamo e Rosaria De Vanna, i cui nomi sono stati assegnati al museo in segno di riconoscenza.

Nella Galleria Nazionale della Puglia di Bitonto, come detto, sono presenti opere collezionate dai citati fratelli De Vanna; si tratta di un considerevole numero di dipinti, ben 229, e di disegni 108, le cui date di realizzazione sono situabili tra il Cinquecento e i primi anni del Novecento. Non mancano, inoltre, opere appartenenti all’arte contemporanea, anche se in numero minore. La grande varietà di generi e di periodi dell’arte presenti nella Galleria Nazionale della Puglia, senz’ombra di dubbio, è uno dei motivi per i quali il museo gode di grande stima e considerazione tra gli appassionati di arte.

Nel complesso, l’arte maggiormente rappresentata all’interno della collezione è di provenienza italiana, con interessanti opere di artisti del calibro di Giovanni da Rimini, oppure, di Tiziano e del Veronese, per poi giungere all’opera di Giordano e, infine, di Delacroix. In conclusione, quindi, l’esposizione abbraccia secoli di espressione artistica, con esempi di grande rilievo, tutti disponibili in un solo momento per il piacere di gustare l’arte da parte degli appassionati che si delizieranno all’interno della Galleria Nazionale della Puglia.