salento-settimana-pianeta-terra-2014

Il Salento e la Settimana del Pianeta Terra 2014

Per dare un segnale forte e coinvolgere in questo processo di presa di coscienza il maggior numero possibile di persone, la Puglia ha deciso di rinnovare l’impegno per la natura con la Settimana del Pianeta Terra 2014, un appuntamento che coinvolgerà in modo particolare il Salento, con tante iniziative che mirano a sensibilizzare soprattutto le giovani generazioni nel confronto per la valorizzazione del patrimonio naturale e geologico presente in loco. Sono infatti le scuole i luoghi ideali per dare inizio alla formazione civica dei cittadini di domani, che toccando con mano le bellezze naturali, impareranno a conoscerle e a difenderle dall’incuria e dalla cupidigia.

La Settimana del Pianeta 2014: ecco le iniziative

Tra gli argomenti presi in considerazione quest’anno, gli organizzatori hanno voluto puntare su erosione costiera, dissesti idrogeologici, abusivismi edilizi, eccessivo ricorso al cemento, bioedilizia e progetti dell’ambiente. L’itinerario conoscitivo, fissato nei giorni tra il 12 e il 19 ottobre prossimi, prevede le seguenti soste:

  • laghetto della Cava di Bauxite ad Otranto
  • Rias – Depositi di maremoto a Porto Badisco
  • cava costiera di Porto Miggiano a Santa Cesarea Terme
  • le Calcareniti del Pleistocene del Salento a Castro
  • il Fiordo Ciolo a Gagliano del Capo
  • tra i due mari a Punta Meliso tra il Faro e Santuario di Santa Maria di Leuca