gnummareddi pugliesi - Laterradipuglia.it

Gli gnummareddi pugliesi sono un piatto tipico pugliese molto antico. Alle origini di questa specialità, l’abitudine di non gettare nulla che sia commestibile e di non sprecare il cibo. Un’abitudine virtuosa che oggigiorno è andata purtroppo dimenticata. Detto questo, se avete modo di acquistare gli gnummareddi pugliesi vi domanderete però come cucinarli. Vediamo insieme tutti i modi per cucinarli al meglio.

Gnummareddi in padella

Gli gnummareddi in padella sono una buona alternativa a quelli alla brace. Avere la brace pronta non è cosa da tutti i giorni dunque può capitare di voler ricorrere alla cottura in una semplice padella degli gnummareddi che vi assicuriamo offre risultati eccellenti. Ungete dunque la padella, mettetevi gli gnummareddhi, una foglia di alloro e della cipolla. Sfumate con del vino rosso e quando la parte alcolica è evaporata, coprite. Attendete la completa cottura e la formazione di un buon sughetto. Ci vorrà poco meno di mezz’ora. Servite con i classici contorni, insalata e patate al forno o lesse o fritte, a vostro gusto.

Gnummareddi pugliesi al forno

Come per la cottura degli gnummareddi in padella, anche gli gnummareddi al forno sono una golosa alternativa a quelli alla brace. Per preparare questa ricetta, collocate gli gnummareddi su una teglia da forno e circondateli di cubetti di patate. Irrorate con sale, pepe e olio di oliva. Aggiungete anche una spruzzata di vino bianco. Cuocete per 40 minuti a 200 gradi.

LEGGI ANCHE  Fichi? Sì grazie, purché pugliesi

Gnummaredde suffuchete (gnummareddi in umido)

A Locorotondo gli chiamano “gnummaredde suffuchete” e come avrete capito si tratta degli gnummareddi pugliesi in umido. La cottura in questo caso è davvero lunga dunque fate in modo di avere tutto il tempo necessario. Per fare gli gnummareddi in umido preparate una base di olio, sedano e cipolla, aggiungete gli gnummareddi, poi la passata di pomodoro e un pò d’acqua. Ciò che rende speciale il piatto nella ricetta tradizionale sono le scorze di pecorino.

Gnummareddi alla brace

Concludiamo la carrellata dei modi per cucinare gli gnummareddi pugliesi con gli gnummareddi alla brace. La brace è forse il metodo migliore. Gli gnummareddi amano le alte temperature e le cotture brevi, che conferiscono un carattere unico a queste specialità pugliesi. Cucinare gli gnummareddi alla brace significa ottenere un prodotto finale croccante fuori e umido all’interno. In questo caso potrete servire il prodotto con verdure alla griglia o classici contorni di stagione.