Il pesto di pomodori secchi si prepara in poche mosse ed è molto versatile
pesto di pomodori secchi - patè di pomodori secchi - patè di pomodori secchi La Terra di Puglia

Il pesto di pomodori secchi piace a tutti per il suo sapore sapido e per il suo colore rosso intenso. E’ anche una preparazione particolarmente versatile, perché potete usarla per condire la pasta, per farcire una pizza, per dare un tocco speciale alle vostre bruschette o ai vostri panini gourmet. Appartiene alla grande famiglia dei prodotti tipici pugliesi ma si usa anche in altre regioni del meridione italiano come la Calabria, la Puglia e la Sicilia. Luoghi baciati da un sole caldo ed intenso, dove i pomodori si essiccano al punto giusto conservando il giusto grado di sapidità e di polposità. Vediamo oggi come si prepara il pesto di pomodori secchi, un concentrato incredibile di colore e di sapore. 

Pesto di pomodori secchi sconditi o sott’olio

Potete preparare il pesto di pomodori secchi partendo dai pomodori secchi sconditi oppure dai pomodori secchi sott’olio. Il procedimento cambia di pochissimo. In ogni caso dovrete procurarvi un mixer, anche piccolino. Nel caso in cui usiate i pomodori secchi sconditi, fateli rinvenire in acqua calda e aceto e poi aggiungerete anche del buon olio di oliva pugliese. Nel caso in cui usiate i pomodori secchi sott’olio, potete metterli nel mixer con parte del loro olio di governo, senza aver cura di scolarli troppo. Dopodichè aggiungerete i vari ingredienti che possono essere di vostro gusto. Di seguito alcune idee.

LEGGI ANCHE  La settimana degli eventi Puglia

Pesto di pomodori secchi con mandorle e pinoli

Il pesto di pomodori secchi con mandorle, pinoli e basilico si prepara mettendo nel mixer i pomodori secchi, del buon olio di oliva (come detto va benissimo anche quello del vasetto, qualora siano sott’olio), una manciata di mandorle e di pinoli. Aggiungete anche qualche fogliolina di basilico se ne avete modo. L’esito sarà molto gustoso. Regolatevi con la quantità di olio in modo da avere un pesto della consistenza desiderata. Questo tipo di pesto è perfetto per bruschette o panini gourmet. Se intendete usarlo per condire un piatto di pasta, vi consigliamo di aggiungerci un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.

Pesto di pomodori secchi con ricotta

Una variante del pesto di pomodori secchi sopra descritto è quella con l’aggiunta di ricotta. La ricotta addolcisce la sapidità intensa del pesto ed aggiunge anche un tocco di cremosità. Questa forse è la variante maggiormente indicata per chi desidera dar vita ad un sugo per la pasta con pomodori secchi. E’ anche un’originale variante alla più tradizionale (e forse noiosa) pasta con la ricotta. In tal caso vi consigliamo di prediligere la ricotta vaccina, più dolce e delicata.

Oppure con capperi e olive

Facciamo poi un tuffo nei sapori mediterranei con il pesto di pomodori secchi con capperi e olive. L’abbinamento è perfetto ed anche in questo caso vi basterà un mixer per ottenere un pesto eccezionale. Attenzione: se usate i capperi sotto sale, abbiate cura di dissalarli molto bene. E lo stesso vale per i pomodori secchi, che se non sono sott’olio andranno fatti rinvenire molto bene in modo che si liberino della sapidità in eccesso. Ad ogni modo, con le giuste materie prime e le giuste accortezze, otterrete un pesto di pomodori secchi eccellente. Preferite, se possibile, i capperi sott’aceto. Anche un po’ di origano starebbe molto bene, se gradito!

LEGGI ANCHE  La vendemmia pugliese 2012: alta qualità, bassa quantità

Come usare il pesto di pomodori secchi

Veniamo ora agli usi del pesto di pomodori secchi. Vi diamo subito alcune buone idee:

  • per condire la pasta
  • per preparare un risotto
  • da aggiungere a cucchiaiate ad una insalata di farro o di riso
  • per farcire pizze e focacce
  • ottimo anche per pizze e focacce chiuse
  • o come base per panini gourmet
  • per bruschette miste o friselline

La Terra di Puglia mette a tua disposizione:

Acquista i pomodori secchi nella versione che preferisci e dai subito sfogo alla tua fantasia in cucina!


author avatar
Ilaria Scremin