agricoltura-puglia-giovani-mezzogiorno

La Puglia punta sui giovani agricoltori del Mezzogiorno

In Puglia l’agricoltura e la produzione di prodotti tipici locali occupano un posto di una certa rilevanza nell’economia regionale, con risultati sorprendenti per quanto  riguarda la capacità di conquistare le tavole non solo degli italiani, bensì, anche all’estero: nonostante questa realtà sia ben evidente e dimostrabile, non sono nemmeno poche le terre che restano incolte e la voglia di far imprenditoria in questo settore, non sembra essere molta. Per tentare di invertire la rotta, quindi, la Regione ha scelto di offrire le terre incolte ai giovani agricoltori del Mezzogiorno (fino ai quarant’anni) per favorire un ritorno nei campi.

I giovani e l’agricoltura: un percorso da seguire

La Puglia ritiene che puntare sulla produzione di prodotti di buona qualità, con iniziative di giovani imprenditori capaci di coniugare le capacità di arrivare sul mercato, possa essere una strada interessante non solo a livello economico, bensì, anche per la salvaguardia e la conservazione del territorio, che in questo modo risulta essere più protetto da trend negativi come quei fenomeni naturali dannosi (desertificazione e dissesto a livello idrogeologico in primis). Secondo questa iniziativa, al termine di ogni anno verrà realizzato un censimento dei terreni disponibili, per individuare le aree meglio indicate all’attività agricola.