mele cotogne - Laterradipuglia.it

Siete alle prese con la ricetta della cotognata e vi sorgono alcuni dubbi. E’ normale! Fare la cotognata in casa richiede un po’ di pazienza e un pò di attenzione per quanto riguarda alcuni dettagli e passaggi particolari. Dunque rispondiamo assieme alle domande frequenti sulla cotognata. 

Da dove nasce la cotognata?

Nonostante la cotognata sia una ricetta pugliese antica e molto diffusa in tutta la Puglia ed il Salento, l’origine autentica di questa ricetta è Siciliana. Nella zona di Siracusa, in particolare, ancora oggi come il Puglia si prepara e si serve la cotognata come un dessert per il fine pasto. Non dimentichiamo che le influenze tra il Salento e la Sicilia non mancano e sono piuttosto datate. Sono dovute a motivi di indole storica: lo stesso dialetto salentino è fortemente influenzato dal dialetto siciliano.

Quali mele cotogne scegliere per fare la cotognata?

Per fare la cotognata vi consigliamo di scegliere le mele cotogne mature. Per riconoscere una mela cotogna matura da una non ancora matura, basta osservarne la buccia. Se la buccia è verde la mela non è ancora matura, se la buccia è gialla potete usare le vostre mele cotogne per dar vita alla ricetta della cotognata. Proseguiamo ora nella nostra carrellata di domande frequenti sulla cotognata.

LEGGI ANCHE  La Puglia punta sulle bellezze Unesco

Come si fa ad asciugare la cotognata?

Per far asciugare la cotognata la dovete collocare al sole. L’ideale è usare un portico, balcone o terrazza, dove la cotognata possa prendere il sole ma essere al contempo ben al coperto. Copritela con un telo leggero leggero e lasciatela lì un paio di giorni. Quando la parte superficiale sarà abbastanza solida, potrete togliere i vostri pezzi di cotognata dagli stampi, girarli e rimetterli al sole nello stesso modo, affinchè si asciughino per bene.

ricetta-cotognata

Come conservare i cubetti di cotognata?

Ogni cubo o forma di cotognata va avvolta il carta da forno o carta oleata. Dopodichè ciascun cubo va messo in una scatola di latta, la classica scatola dei biscotti, per fare un esempio.

Quanto dura la cotognata fatta in casa?

Concludiamo la carrellata delle domande frequenti sulla cotognata con un quesito molto comune, quello relativo alla durata della cotognata fatta in casa. Poiché la cotognata è piena di zucchero, considerate che durerà anche mesi. L’unica accortezza che dovete avere è quella di tenerla ben chiusa in una scatola a chiusura ermetica. E’ l’aria, infatti, che favorisce il passaggio delle muffe.