brindisi
foto by travelandservice.it

Alla scoperta delle città pugliesi: alla volta di Brindisi

Oggi andiamo alla scoperta di una città salentina molto interessante e ricca di storia, un luogo che nel corso dei secoli ha saputo guadagnarsi un posto di primo piano nelle vicende umane di quella terra che oggi conosciamo come la Puglia: stiamo parlando di Brindisi, una città che viene ritenuta una sorta di Porta d’Oriente, per la sua posizione strategica, che ha attirato nel corso dei secoli popolazioni di ogni dove, in un’alternanza tra fasti e miseria.

Questa sua posizione geografica, innanzitutto, l’ha sempre posta all’attenzione di tutti come porto importante attraverso il quale coordinare commerci e traffici tra Occidente ed Oriente: e questo suo luogo di scambio, le ha permesso di diventare anche nei secoli un luogo affascinante dal punto di vista culturale, considerando anche la stratificazione delle epoche e dei domini, che le hanno lasciato in eredità un patrimonio storico degno di nota.

Le origini della cittadina si possono datare tra il XVI secolo a.C., grazie anche ai ritrovamenti archeologici di oggetti e strutture edilizie tipici dell’età del bronzo. Divenne un centro importante sotto il dominio romano, anche in ragione della Via Appia, e del suo ruolo di ponte verso la Grecia e il mondo orientale in genere, vivendo una vera e propria età aurea, confermata anche da personaggi letterari degni di nota, come Marco Pacuvio.

Brindisi dal Medioevo ad oggi

In seguito al periodo romano, per Brindisi si aprì un’era meno fortunata fatta da occupazioni dei Goti e Longobardi, quindi dei Saraceni, con una successiva ricostruzione, per finire in mano quindi ai Normanni, momento storico che ne segnò nuovamente la rinascita, grazie anche alle crociate e alla presenza in loco di una sede vescovile, con tanto di cattedrale e fortificazioni con deposito delle armi.

Passò quindi sotto il dominio di Venezia e successivamente degli spagnoli, con il risultato che visse un certo declino, per poi riprendersi sotto i Borbone, in modo particolare con la rinascita del porto. Con il Regno d’Italia, la città guadagnò nuovamente un ruolo di primo piano, in modo particolare diventando un punto di transito importante per attraverso il Canale di Suez.

Edifici da vedere a Brindisi

Ecco che cosa potrete vedere in città:

  • Le chiese di San Benedetto, San Giovanni al Sepolcro, della S.ma Trinità, del Cristo, di San Paolo eremita, Santa Maria del Casale, nonché la Cattedrale e, infine, le chiese di Santa Maria degli Angeli, Santa Teresa e di San Nicola.

One Response to "Brindisi"

  1. Pingback: Brindisi: il futuro del rispetto dell’ambiente | LaTerradiPuglia.it ti consiglia

Leave a Reply

Your email address will not be published.