Immagine 6

La magia della notte di San Lorenzo si fonderà quest’anno con Calici di Stelle, il tradizionale evento pensato per chi ama il vino e l’enogastronomia. Tra mostre, spettacoli e degustazioni – che avranno luogo in tutta la nostra penisola – gli appassionati di vino potranno cogliere l’occasione per festeggiare anche l’Anno Internazionale dell’Astoromia ed apprendere i rudimenti dell’osservazione del cielo grazie alle guide degli astrofili dell’UIA (Unione Italiana Astrofili)

Per quanto riguarda la Puglia, il programma quest’anno prevede due “tappe”, mercoledì 5 agosto a Trani e lunedì 10 agosto a Lecce.

Durante le tappe pugliesi sarà possibile degustare le etichette di 56 cantine associate dalla Daunia al Salento, in un percorso scandito da spettacoli di musica, danza e teatro. In ogni città, inoltre, per sottolineare il profondo legame fra vino e territorio, il programma si ispirerà alla storia e alle tradizioni locali.

A Trani, dove la manifestazione si svolge mercoledì 5 agosto: filo conduttore della serata sarà il tema “Trani e la storia dei trani”, in omaggio alle osterie, dette appunto “Trani”, presenti ancora oggi in città come Milano o Merate.  Fra bottiglie, calici e tralci di vite, la compagnia de “U Munacidde” coinvolgerà il pubblico in una grande festa con tarantelle garganiche e danze popolari delle Murge.

Il tema dell’evento del 10 agosto a Lecce sarà invece “Vino e arte barocca”: la serata partirà infatti dalla splendida corte di Palazzo dei Celestini con l’orchestra di fiati del Conservatorio “Tito Schipa”, che eseguirà un ampio e suggestivo repertorio sul tema del vino, fra marce, arie e brani tratti dalle operette più celebri.
Fra una degustazione guidata e un brindisi fra amici, i turisti avranno inoltre modo di vivere  un ipotetico viaggio nella cultura artistico-musicale dal mondo classico a quello popolare, con ambientazioni che mireranno a sottolineare le fasi salienti della produzione del vino.

In entrambe le città i banchi d’assaggio saranno presidiati dai sommelier dell’AIS Puglia e suddivisi nelle aree più rappresentative della viticoltura pugliese: ‘Terre di Federico’, per tutte le cantine dalla Daunia a Castel del Monte, ‘Murgia Carsica, Valle d’Itria e Messapia’, e la zona riservata al ‘Salento’. Un’area sarà inoltre riservata alla degustazione degli oli extravergine d’oliva di Puglia.

Turisti e visitatori potranno anche portare a casa un gustoso souvenir della serata acquistando i prodotti degustati direttamente nell’“Enoteca/Elaioteca delle Stelle” allestita nelle piazze centrali delle due città.

Infine, per i tanti curiosi che vedono in Calici di stelle anche un’occasione per approfondire la propria conoscenza del mondo del vino, presso Palazzo Palmieri a Trani e nell’atrio di Palazzo Adorno a Lecce sarà possibile partecipare al gioco “A prova di naso”, una speciale caccia al tesoro fra i vini e i vitigni di Puglia per scoprire, divertendosi, le note olfattive dei più noti vitigni autoctoni pugliesi: Negroamaro, Nero di Troia, Primitivo. Ai nasi “più esperti” andrà una selezione di ottimi vini pugliesi.