pitta di patate leccese - La Terra di Puglia

Cosa mangiare in Salento? Sei in vacanza in zona ed hai voglia di assaggiare e gustare qualche specialità locale, ma non hai ancora le idee chiare. Una vacanza in Salento è fatta di piacevoli e rilassanti giornate di mare, ma non solo. Tra gli ingredienti imprescindibili di una vacanza speciale ci sono anche i momenti enogastronomici. A chi non piace andare alla scoperta di sapori nuoti, durante una vacanza? E allora vi diamo noi qualche consiglio. Ecco cosa mangiare in Salento (assolutamente) prima di ripartire! 

1 – Le sagne incannulate

Molto spesso in Salento i cibi hanno i loro nomi dialettali originali. E dunque non sempre è facile comprenderli, se non si è salentini. Uno dei cibi che vi consigliamo di gustare sono le sagne incannulate. Si tratta di un primo piatto a base di pasta fresca fatta a mano. Sono delle lunghe e larghe pappardelle, arrotolate su loro stesse. Perfette per accogliere qualunque sugo, danno il meglio di loro stesse con sughi di carne. Tra i sughi di carne più comuni per le sagne incannulate troviamo la carne di maiale oppure di manzo, o ancora di cavallo. A proposito di cavallo, scopriamo subito l’assaggio successivo….

2 – I “pezzetti” di cavallo in umido

ricette di carne pugliesi - Laterradipuglia.it

Si tratta di uno spezzatino di cavallo in umido. Il sapore è inconfondibile e la carne è davvero molto molto tenera. Lo si prepara in tutte le case salentine tutto l’anno. I salentini più veraci, amano gustare i pezzetti di cavallo in umido in un bel panino. E non hanno tutti i torti. Provare per credere!

LEGGI ANCHE  Coldiretti Puglia: aggravate le previsioni negative sull'olio d'oliva

3 – Gli gnommareddhi o turcinieddhi

Ecco un altro nome dialettale che nasconde una ghottoneria non da poco. Se siete amanti della carne alla brace, dovrete per forza provare gli gnommareddhi, turcinieddhi o mboti (ma i nomi possono essere anche diversi di zona in zona del Salento). Si tratta di involtini di interiora di agnello. Il sapore è quello dei fegatini, ma la cottura alla brace gli conferisce un aroma davvero unico. Da provare!

5 –  La pitta di patate

Presso gli agriturismi del Salento ma anche nei panifici e nelle gastronomie vi sarà sicuramente caduto l’occhio sulla “pitta di patate”. E’ un’altra specialità del Salento, gustosissima! Si tratta di un gateau di patate farcito con un intingolo alla pizzaiola decisamente intrigante. I salentini DOC se la portano persino al mare! Questo piatto ha due ingredienti particolari che la fanno diventare un piatto unico, i capperi e le caroselle.

6 – Fave e cicorie

Il purè di fave con le cicorie è un piatto che rimanda alle origini contadine del Salento. Un piatto che a colpo d’occhio può sembrare anche un po’ banale, ma che all’assaggio vi conquisterà senza alcun indugio: la cremosità e dolcezza del puré di fave, con la semplicità istintiva delle cicorie, danno vita ad un mix vincente. Capace di conquistare anche i carnivori incalliti!

LEGGI ANCHE  La leggenda dell'amore finito di Torre Chianca

pure di fave e cicoria - Laterradipuglia.it

7 – Lo spumone

Lo spumone salentino è un mix tra un gelato e una torta gelato. Lo potete trovare di vari gusti, ma la sorpresa non manca mai: della cupeta (il mandorlato tipico salentino), delle noccioline con caremello o un’amarena saranno sempre presenti nel cuore del vostro spumone!

spumone salentino - Laterradipuglia.it