Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

Siete mai saliti a cavallo? Da lì sopra la visione è davvero unica ed il contatto con la natura è quanto mai profondo ed intenso. La natura, quando si è a cavallo, è una vera e propria esperienza a tuttotondo. E se non ci avevate ancora pensato, è anche un esercizio per il corpo.

I grandi benefici dell’equitazione: vantaggi per il corpo e per la mente

L’equitazione è, a tutti gli effetti, uno sport, avente moltissimi benefici, sul corpo e sulla mente. Fa bene ai muscoli, migliora la circolazione sanguigna ed aiuta a sviluppare il senso dell’equilibrio. Andare a cavallo sembra facile, ma non lo è: le vostre gambe, i vostri addominali e la vostra schiena verranno messi alla prova, e ve ne accorgerete soprattutto se siete a riposo da qualche tempo.

A livello mentale, l’equitazione è ottima in quanto aiuta a sviluppare la percezione sensoriale e dello spazio circostante, il senso dell’equilibrio, la pazienza e la concentrazione. Il benessere psicofisico, il grande senso di libertà e di leggerezza che infonde, la percezione della sintonia con l’ambiente circostante che una passeggiata a cavallo riesce a regalare è davvero incommensurabile. Provare per credere.

Aspetti educativi del turismo equestre

I vantaggi dell’equitazione sono molteplici: oltre a quelli già citati, essa è ottima soprattutto per i più giovani, inclusi i bambini, perchè insegna ad amare la natura, a rispettare gli animali ed a prendersi la responsabilità di un cavallo, anche solo per qualche ora.

In molti maneggi si organizzano corsi di equitazione pensati anche per i bambini davvero piccoli. Lì viene insegnato tutto dalla base: strigliare il cavallo, sellarlo, dargli da mangiare, tenere pulita la stalla. Sono tutti aspetti fondamentali, che qualunque amante dei cavalli dovrebbe imparare. Che possediate un cavallo vostro o che effettuiate occasionalmente passeggiate a cavallo di qualche ora, conoscere le abitudini, le esigenze e le necessità dell’animale vi aiuterà a conoscerlo meglio e ad entrare maggiormente in sintonia con lui.

Itinerari a cavallo sul Gargano

Il Gargano è una delle zone più belle del nostro paese. E’ un meraviglioso promontorio verde proteso sul mare Adriatico, con una vegetazione lussureggiante e dei bellissimi paesaggi da ammirare da qualunque parte si volga lo sguardo. Scoprire il Gargano tramite l’equitazione può regalare emozioni indimenticabili. Si possono effettuare escursioni di diversa durata e difficoltà, visitando in particolare il Parco Nazionale del Gargano, in sella di un cavallo murgese, una razza qui molto diffusa. In inverno non è raro che sul Gargano nevichi, ed anche nelle giornate in cui questo splendido angolo di Puglia è imbiancato, non dispiace avventurarsi a passeggio a cavallo tra i sentieri innevati della Foresta Umbra, del Bosco Quarto, del Monte Calvo, del Monte Scrigno e di molte altre località interessanti.

Itinerari a cavallo in Salento

Un’altra bellissima zona da visitare a cavallo è il Salento. Qui, lunghe spiagge sabbiose, meravigliosi litorali rocciosi e ampie campagne costellate da pietre e profumata macchia mediterranea. Gli itinerari a cavallo in Salento sono innumerevoli, e vi consentono di ammirare questa splendida zona della Puglia in tutta la sua bellezza, da differenti prospettive.

Potete recarvi in zona Porto Cesareo per fare una passeggiata a cavallo in riva al mare, verso Torre Lapillo, così da ammirare il mare il tutta la sua bellezza e fare il pieno di iodio. Un’altra zona suggestiva dove effettuare una passeggiata in sella al cavallo è la zona dei laghi Alimini, due splendidi laghi a due passi dal mare, dove l’ecosistema naturale si manifesta in una biodiversità davvero sorprendente. Un’altra zona molto suggestiva da visitare a cavallo è quella di Otranto, poco più a sud degli Alimini, con il suggestivo faro di punta Palascìa, le torri di avvistamento, la suggestiva cava di Bauxite ed incluso qualche agriturismo o caseificio, dove effettuare una sosta ed assaggiare qualcosa di tipico. Se non sentite l’esigenza di avvicinarvi troppo al mare, ma vi attrae l’entroterra salentino, potete fare una gita equestre percorrendo gli antichi sentieri romani, e visitando alcune tra le più belle masserie della zona, oppure il suggestivo castello di Acaya.

Cava di Bauxite di Otranto, come arrivare


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •