Le ronde

Ormai la giornata di Ferragosto si è quasi conclusa e siamo certi che l’avrete trascorsa al mare, su qualche spiaggia più o meno affollata. E’ ora, dunque, di decidere come trascorrere questa serata del 15 agosto 2016. Il Salento offre parecchie cose da fare, quindi non dovrete far altro che decidere. Se volete vedere qualcosa di interessante e diverso dal solito, andate a Ruffano. Ecco cosa succede a Torrepaduli, frazione di questo ameno paesino del basso Salento.

Torrepaduli, S. Rocco

Torrepaduli è una frazione di Ruffano. Qui, ogni anno, in occasione dei festeggiamenti in onore di S.Rocco, ha luogo la lunga Notte delle Spade. Una notte all’insegna della pizzica taranta e dei tamburellisti professionisti e non che, giunti da ogni dove, animano la piazza del paese dando vita alle caratteristiche “ronde”, ovvero radunando ballerini improvvisati che si cimentano appunto della danza delle spade o nella pizzica taranta. Coppie di uomini simulano duelli con la spada a ritmo di musica, mentre uomini e donne mettono in scena suggestivi corteggiamenti. I “tarantati” vanno avanti fino all’alba.

Qualche consiglio

Se decidete di andarci, non andate troppo presto e indossate scarpe comode. Tenete presente che dovrete parcheggiare un pò lontano dalla festa, quindi è bene entrare nell’ordine di idee che ci sarà un pò da camminare. Sconsigliato se avete passeggini o bambini troppo piccolini! Se non siete salentini, inoltre, vi stupirete a scoprire che i salentini a volte passeggiano masticando un gambo di sedano. Noi l’abbiamo scoperto proprio in occasione di S. Rocco. Se non vi sentite ridicoli, compratevi anche voi un sedano e passeggiate masticando sedano. Ah, ultima cosa: S. Rocco non è una festa all’insegna dell’igiene: per terra troverete gusci di noccioline, bottiglie, lattine e molti altri rifiuti: niente paura, fa tutto parte del folklore dell’evento in questione!