Ci sono buone notizie dal fronte delle abitudini alimentari delle famiglie pugliesi, secondo i dati comunicati recentemente da Coldiretti Puglia: in effetti, le famiglie composte da 2 o 3 persone, nel corso degli ultimi 5 anni hanno incrementato la spesa mensile per i prodotti ortofrutticoli, passando da 74 euro mensili a 96 euro al mese. Questi dati sono il risultato di un sondaggio svolto da parte della Coldiretti Puglia coinvolgendo gli operatori di Mercati e Botteghe che fanno parte del circuito di Campagna Amica.

I prodotti ortofrutticoli più apprezzati dalle famiglie pugliesi

La crescita del consumo di questi prodotti è un innegabile dimostrazione di come vi sia una maggior attenzione verso un’alimentazione più sana, che tenga conto delle innumerevoli proprietà benefiche di frutta e verdura – soprattutto quella km 0. Tra i prodotti ortofrutticoli più consumati dalle famiglie, non si può fare a meno di rimarcare aglio, cipolla rossa, zucchine, melanzane, insalate di vario tipo, arance, mele, albicocche, nettarine e pesche, pomodorini, come del resto, le classiche vaschette di macedonia pronte per essere consumate.

Secondo quanto riporta la Coldiretti, poi, i criteri alla base della scelta (e quindi dell’acquisto) dei prodotti ortofrutticoli, in ordine di importanza, sono i seguenti: la freschezza (secondo il 64% dei consumatori), seguita a sua volta dalla stagionalità (per il 51.4% dei consumatori) e, infine, il prezzo conveniente sembra interessare a meno persone (il 31.7% dei consumatori). Da notare, infine, come il consumo di prodotti bio abbia fatto registrare una crescita del 18%.