P_20150620_165751_HDR

La pianta dell’oliva nel passato

L’olio è molto importante per la produzione agricola della Puglia, poiché la pianta dell’ulivo è in grado di offrire il cosiddetto oro verde pugliese. I primi ritrovamenti fossili di questa pianta risalgono all’incirca ad un millennio fa, ma anche molti personaggi noti della storia citavano questa pianta. Basti pensare allo storico Erodoto che riteneva che questa pianta fosse presente solo in Grecia e più precisamente ad Atene.

La leggenda vuole addirittura che fosse Atena a piantare il primo albero d’ulivo e che dai suoi frutti gli uomini ottennero un succo davvero molto prezioso ed utile. Insomma, per i greci del passato la pianta era sacra, simbolo di forza e pace e, addirittura, chi danneggiava una pianta veniva esiliato.

Raccolta delle olive

L’importanza dell’olio in Puglia già in passato

Le testimonianze delle prime coltivazioni di olivo in Puglia sono state rinvenute tra Torre a Mare, in provincia di Bari, e Fasano, località posta a sud di Brindisi. I ritrovamenti risalgono addirittura al Neolitico e da questo si può capire come fossero realmente importanti le olive per gli uomini di allora.

In tutto il sud d’Italia, poi, sono stati pure trovati dei reperti in cui erano rappresentate scene della raccolta, produzione e vendita delle olive, con tanto di monete coniate nelle città di Messina, Crotone e Taranto.

Se da una parte gli antichi greci e romani utilizzavano l’olio come elemento per curare la pelle, qui in Puglia, l’olio si sfruttava anche per alimentare le lampade; a testimoniare quanto detto, sono i ritrovamenti di diversi navi olearie che sono affondante nel Mar Mediterraneo.

Gli utilizzi dell’olio d’oliva

Grazie alla caratteristiche di questo prodotto, l’olio d’oliva si configura come un prodotto ideale per insaporire i nostri alimenti e perfetto per la nostra salute. Con l’olio d’oliva, si introduce nel nostro organismo l’acido oleico, caroteni, tocoferolo, vitamina E, e molti altri composti fenolici che aiutano il nostro corpo ad avere uno sviluppo equilibrato e rallentano l’invecchiamento.

 La Puglia si contraddistingue per essere con i suoi oltre 50 milioni di alberi di ulivo la prima regione produttrice di olive ed olio. In questa regione, inoltre, viene prodotto olio extravergine di oliva con acidità non superiore ad 1 grammo per 100 grammi di prodotto.

One Response to "La Puglia e il suo oro verde"

  1. Michela  30 Dicembre 2016

    L’olio più buono è senza dubbio quello pugliese!

Leave a Reply

Your email address will not be published.