Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

olio al limone - LaTerradiPuglia.it

Con l’olio pugliese potete preparare anche degli altri olii, fantasiosi, golosi e personalizzati. Uno di questi è l’olio al limone, buono, leggero e profumato. E’ perfetto per accompagnare diverse tipologie di piatti, come piatti di carne e di pesce grigliati, verdure anch’esse grigliate o insalate miste. Ed è anche molto buono sui crostacei. Come preparare l’olio al limone allora, in modo pratico, sano e di sicura riuscita?

Come preparare l’olio al limone

Per preparare l’olio al limone vi serviranno due ingredienti: del buon olio pugliese di qualità e dei buoni limoni, se possibile anch’essi pugliesi, e biologici. Come sempre accade in cucina, infatti, un buon risultato si ottiene sempre a partire da una buona materia prima. Nel nostro caso saranno prodotti pugliesi, ma se lo desiderate potete anche usare prodotti regionali differenti. Se avete un albero di limone in giardino è l’ideale, perchè avrete la certezza matematica di avere un prodotto biologico tra le mani. Detto questo, vediamo come preparare l’olio al limone.

Preparazione dell’olio aromatizzato al limone

Pelate il vostro limone togliendo solamente la parte gialla della scorza. Abbiate cura di non usare la parte bianca perchè, come sapete, è amara. Non serve il succo, giacchè il succo in un olio andrebbe a separarsi. Se intendete usare il succo, create un’emulsione, come una citronette, ma usatela immediatamente. Invece, usando la scorza, avrete un olio aromatizzato al limone che potrete conservare. Prendete dunque una bottiglietta e versate il vostro olio. Ne basteranno 250 ml. Aggiungete le scorze del limone, tagliate a pezzettini piccoli. Chiudete e riponete in credenza. Attendete una settimana, poi filtrate e conservate. Avete preparato un buon olio al limone fatto in casa.

Come gustare l’olio al limone: gli abbinamenti

Come detto in apertura, l’olio al limone conferisce sprint e leggerezza ai piatti. Ve lo consigliamo sui crostacei oppure sul pesce al vapore o alla griglia, ma anche sulla carne alla griglia o arrostita, sulle verdure sia al vapore che grigliate, sulle insalate crude, miste o verdi.

I benefici dell’olio al limone

Come preparare l’olio al limone per stare bene dentro e fuori

Il vostro olio al limone, specie se preparato con del buon olio pugliese e limoni biologici, sarà un toccasana per tutta la famiglia. Lo potete usare per uso cosmetico, dunque su viso e corpo con azione emolliente, idratante, astringente e purificante, oppure naturalmente a tavola. Se lo ingerite, le proprietà saranno antiossidanti dunque perfette per contrastare le patologie legate all’invecchiamento cellulare e allo stress ossidativo, depurativo del fegato e della pelle, disinsossicante, perfetto contro i disturbi intestinali, protettivo altresì nei confronti dei malanni di stagione. A ben pensarci, si tratta di un vero toccasana, dal momento che combina i benefici del limone e quelli dell’olio di oliva. Niente di meglio!

Vi abbiamo raccontato come preparare l’olio al limone, ma analogamente, a ben pensarci, potete preparare anche l’olio all’arancia, al mandarino, o ancora l’olio all’aglio e al rosmarino. Parleremo di altri modi per usare l’olio di oliva in altre occasioni. 

 


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •